PummaRock Fest, al via l’edizione 2015



Pummarock Fest

Torna con la sua sesta edizione il PummaRock Fest, noto festival musicale abatese; sul palco si esibiranno celebri artisti della scena partenopea

Il PummaRock Fest sta per tornare; è attesa per sabato 19 settembre la sesta edizione di una delle più note rassegne musicali campane, come sempre a Sant’Antonio Abate, in provincia di Napoli. Ad esibirsi sul palco ci saranno alcuni grandi artisti, tutti della scena napoletana.

Promuovere e valorizzare il territorio è, infatti, da sempre il vero scopo dell’evento, che anche quest’anno si preannuncia molto interessante.

La line-up dell’edizione 2015 è, come preannunciato, davvero esplosiva: a guidarla ci saranno i 99 posse, celebre gruppo raggamuffin partenopeo guidato da Luca Persico (meglio conosciuto come ‘O Zulù). Ad affiancarli, altri due importanti esponenti della musica moderna napoletana: guest star della serata saranno, infatti, il cantautore/sassofonista Enzo Avitabile e Francesco Di Bella, ex cantante dei 24 grana.

Pummarock Fest
99 Posse

Ma non finisce qui; ad aprire i tre artisti ci saranno band facenti parte di una nuova, giovane realtà musicale, tra le quali si citano Tartaglia & Aneuro e i Settebocche, che si alterneranno sul palco del festival. A partire dalle 19.00, inoltre, si terrà il PummaRock Live Contest 2015, concorso per band emergenti e simbolo di un interesse continuo per i giovani musicisti della nostra terra.

Entusiastiche le parole del sindaco di Sant’Antonio Abate, il Dott. Antonio Varone, e dell’assessore allo spettacolo, la Dott.ssa Mariassunta La Mura, che sottolineano l’importanza di un festival creato da e per i giovani, che è riuscito a giungere alla sua sesta edizione, “nonostante le difficoltà a cui sono andati incontro gli organizzatori”. Il festival è promosso, oltre che dal comune di Sant’Antonio Abate, dal Forum dei Giovani e dall’associazione culturale Up Arte.

Il PummaRock Fest si terrà nell’Area Mercato, in via De Luca, nella sola serata del 19 settembre e l’ingresso è, naturalmente, gratuito.
Per ulteriori informazioni, consultare l’omonima pagina facebook.

Leggi anche