Recovery fund: come saranno spesi i soldi?

PoliticaRecovery fund: come saranno spesi i soldi?

Una cabina di regia a Palazzo Chigi coordinerà le risorse assieme al ministero del Tesoro per gestire il Recovery found

Spendere bene e alla massima velocità i soldi europei del Recovery Fund. L’imperativo, ripetuto come un mantra da Mario Draghicome si tradurrà in concreto? Nelle mani di chi arriveranno gli oltre 190 miliardi destinati all’Italia col programma di aiuti contro la crisi causata dal Covid?

La gestione del piano

La montagna di fondi, diluita da qui al 2026, finirà nelle casse pubbliche. Sarà lo Stato e, precisamente il governo, a decidere a quali ministeri, Regioni e Comuni dare questi quattrini (diluiti fino al 2026) in modo che siano spesi per realizzare i quasi mille progetti presentati a Bruxelles.
Sarà poi il Tesoro, in concreto, ad assegnare le singole tranche di finanziamenti, tra sussidi e prestiti, all’interno di quella “cabina di regia” presieduta dal capo del governo e a cui parteciperanno, di volta in volta, i vari ministri a seconda del tipo di opera da finanziare.

Le responsabilità del Governo
 

Il governo centrale avrà anche il compito di controllare che le opere procedano a passo spedito: se i denari europei non verranno utilizzati infatti ritorneranno a Bruxelles. Al ministero dell’Economia, intanto, si starebbe lavorando per scrivere il decreto che distribuirà la prima rata in arrivo a partire dal mese prossimo: poco meno di 25 miliardi. Roma si è impegnata a spendere entro fine anno 15,7 miliardi, dei quali 1,91 per coprire esborsi effettuati nel 2021, e il resto per una serie di capitoli (105) già decisi.

Per alcuni di questi l’assegnazione sarà automatica, senza quindi necessità di gare d’appalto perché già ci sono le leggi. E’ il caso delle agevolazioni fiscali per le imprese (Transizione 4.0) che investono in tecnologia (quest’anno 1,7 miliardi) e il sostegno all’export (1,2 miliardi nel 2021).

Attilio Senatore
Studente di Giurisprudenza presso l'università degli Studi di Salerno e autore di una raccolta di poesie dal titolo "Non è tardi per sognare".

Covid-19

Italia
87,285
Totale di casi attivi
Updated on 31 July 2021 - 20:05 20:05