conte, decreto ristoro DPCM Lombardia
Immagine da YT Palazzo Chigi

Nuovo confronto tra Italia Viva e Conte sul Recovery Fund. I renziani non mollano la presa e Conte rivede alcune proposte

Terminato il vertice di confronto sul Recovery Fund tra Conte e Italia Viva, dopo due intense ore di discussione i renziani parlano di un “passo avanti”. Ad annunciarlo è la capadelegazione Teresa Bellanova che al termine dell’incontro ha dichiarato: “Finalmente Conte ha preso atto che le proposte di Italia viva sul metodo di lavoro sono assolutamente positive e la task force nel testo”.

Potrebbe interessarti:

Al termine della discussione sono emerse alcune novità, è sparita innanzitutto la task force pensata inizialmente da Conte, anche se il premier chiarisce che sarà sempre richiesta dall’Europa. Dunque per andare incontro alle proposte di Italia Viva sul tema Recovery Fund è molto probabile che l’esecutivo riveda la task force. “Il 7 dicembre abbiamo fatto una riunione in cui Conte ha parlato un’ora e 27 minuti sulla governance“, ha detto Bellanova. “Poi ha dato la parola ad Amendola dicendo che in 10-15 minuti avrebbe dovuto parlare del merito. Poi ci siamo aggiornati. Ora quella proposta, illustrato per un’ora e 27 minuti, non c’è più sul tavolo”.

Italia Viva non cambia idea sugli investimenti alla sanità, i 9 miliardi messi sul tavolo della contrattazione da Conte e Movimento 5 stelle continuano a non soddisfare Renzi. “Perché non si riflette sulla possibilità di mettere in campo i 36 miliardi del Mes che hanno anche meno condizionalità del Recovery Fund?“, ha detto ancora Bellanova.

Nelle ultime ore Italia Viva redigerà un nuovo documento da inviare al premier, “E’ doveroso per Conte fare sintesi tra le varie proposte”– ha concluso Bellanova.

Letture Consigliate