Risarcimento danni: chi paga per incidente da buca stradale?

Risarcimento danni

Il risarcimento danni per incidente provocato da buca stradale deve essere chiesto o al Comune o, in alternativa, all’amministrazione competente

Non sempre è semplice ottenere un risarcimento danni per incidente da buca stradale; il soggetto danneggiato, infatti, è tenuto a provare non solo l’accaduto, ma elemento fondamentale è l’esistenza di un nesso di causalità tra l’incidente e la buca stradale.

Regola generale che il conducente deve necessariamente seguire è richiedere l’intervento della Polizia, al fine di redigere un verbale, dimostrando in maniera inequivocabile che la buca stradale sia stata la causa dell’incidente avvenuto. L’amministrazione pubblica proprietaria della strada risulta l’unica responsabile per cavità o fenditure d’asfalto capaci di provocare danni a terzi, essendo l’unica responsabile dalla manutenzione stradale.

L’unico elemento capace di sopperire l’obbligo di risarcimento danni da parte dell’amministrazione è il verificarsi di un evento imprevedibile o meglio definito come caso fortuito. La presenza, però, di un apertura sul manto stradale non prevedere necessariamente il verificarsi del caso fortuito. Potrebbe considerarsi evento fortuito, nel caso in cui l’amministrazione riuscisse a dimostrare che il comportamento del conducente sia in violazione del Codice della strada o palesemente imprudente o sconsiderato.