Ritrovato il Guercino rubato a Modena

Guercino

Ritrovato in Marocco il Guercino trafugato a Modena nel 2014

Si tratta della Madonna con i Santi Giovanni Evangelista e Gregorio Taumaturgo, del Guercino: è questa la tela rubata tra il 10 e il 13 agosto 2014. La pala d’altare della chiesa di San Vincenzo a Modena, poco prima del furto era stata esposta alla Reggia di Venaria Reale a Torino. Risale al 1639.

Venduta da tre ricettatori ad un imprenditore marocchino per 10 milioni di dihram, circa 940 mila euro, è il suddetto che ha riconosciuto la tela e il suo valore e ha denunciato i trafficanti, colti in flagrante e arrestati, ieri. Le indagini hanno svelato che uno dei tre aveva vissuto a lungo in Italia.Guercino

Subito dopo la scomparsa era stato diramato un appello per tentare di ritrovare il capolavoro. Ora è la procura di Modena a dare la conferma che la tela rinvenuta a Casablanca, in un quartiere popolare della città marocchina, è proprio quella che da tre anni si cercava.

Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli spera che la tela possa tornare presto alla sua collocazione originaria. Anche il Ministro Franceschini espone la propria soddisfazione per il ritrovamento: “Le eccellenti capacità investigative degli organi inquirenti e del Comando tutela patrimonio culturale, hanno permesso di ritrovare a Casablanca la Madonna con i Santi Giovanni Evangelista e Gregorio Taumaturgo trafugata dalla chiesa di San Vincenzo a Modena alla vigilia di Ferragosto del 2014. Il Governo, attraverso il ministero dei Beni culturali e il ministero degli Esteri, è ora al lavoro per far rientrare il prima possibile questo capolavoro in Italia e restituirlo alla comunità”.