Rolling Stones - Cuba

L’attesa, condita da tanti messaggi subliminali lasciati in giro durante il mese scorso, è finita. “Blue & Lonesome” è il nuovo album dei Rolling Stones che vedrà la luce il 2 dicembre prossimo

[ads1]

Potrebbe interessarti:

L’annuncio, per gli amanti del genere, è di quelli importanti e destinato a restare nella storia: i Rolling Stones sono tornati in studio ed hanno registrato un nuovo album che vedrà la luce ad 11 anni di distanza dall’ultima fatica discografica dei “nonnetti del rock”, datata 2005.

“Blue & lonesome”, questo il titolo del lavoro, verrà pubblicato in contemporanea mondiale il 2 dicembre prossimo e rappresenta un omaggio al blues elettrico di Chicago degli anni ’40 e ’50, portato in auge dalle creazioni di Jimmy Reed, Willie Dixon, Howlin’ Wolf e Little Walter. Proprio un brano dello stesso Walter ha fatto da spunto per la scelta del titolo e del singolo di lancio dell’intero progetto, dal titolo Just your fool” e presente in sottofondo nel video promozionale del progetto apparso nella giornata di oggi su internet.

La notizia ufficiale, in parte, è stata ampiamente anticipata nel mese scorso dagli stessi componenti della band che tramite i loro profili social avevano pubblicato diverse foto ritraenti la classica lingua, iconico simbolo del gruppo, colorata di blu elettrico per celebrare l’anima blues del disco.

rolling stones

La stessa immagine è anche apparsa nei giorni scorsi su alcuni manifesti dislocati in giro per Londra e addirittura nella notte di ieri essa era stata proiettata sulla facciata di alcuni edifici. A perfezionare la campagna pubblicitaria, si sono aggiunte le dichiarazioni di Don Was, storico produttore e collaboratore della band, che in una intervista ha affermato come questo “disco sia la cosa migliore che io abbia mai fatto con gli Stones. Parliamo di un progetto grezzo, autentico, e registrato in soli 3 giorni ai British Grove Studios a Chiswick (Londra) con i musicisti che si sono messi in cerchio attorno ai microfoni ed hanno iniziato a suonare. Abbiamo semplicemente catturato l’essenza di ciò che sono gli Stones e non c’è stato bisogno di alcun ritocco successivo.” 

Stando ad altre dichiarazioni di Was  almeno tre brani del disco vedranno anche la partecipazione straordinaria di Eric Clapton, a creare un progetto finale che molto probabilmente è nato per caso come una raccolta di cover  blues da cui avrebbe dovuto prendere vita un nuovo album di pezzi originali a firma Jagger-Richards che, per il momento, sembra solo rimandato al 2017.

[ads2]

Letture Consigliate