@Ph Annalisa Galloni

Sassi di Matera. Sapete perché sono chiamati “sassi”? Non è il nome delle abitazioni-case/grotta ma bensì…

[ads1]

Potrebbe interessarti:

Riconosciuti Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, i Sassi costituiscono il “cuore” della città di Matera. A differenza di come si possa presumere, la declinazione al plurale, non è dovuta al fatto che una singola abitazione sia chiamata “sasso”, ma bensì alla presenza dei due grossi quartieri i cui nomi sono Sasso Barisano e Sasso Caveoso.

@ Ph Annalisa Galloni
@ Ph Annalisa Galloni

Un patrimonio naturale, storico, artistico e architettonico, unico nel suo genere; un’intera città scavata nella roccia, in grado di mostrarci  l’antico passato.

fb_img_1475442969967

I Sassi di Matera sono divisi al centro dal colle della Civita, mente nel margine superiore giace il Piano, ossia il centro storico post-medievaleinsieme, rappresentano il centro storico della città.

Il Sasso Caveoso, che guarda verso sud, ha la stessa disposizione della cavea di un teatro, con le case-grotte che scendono a gradoni; è sviluppato prevalentemente con abitazioni scavate nella roccia e rimaste immutate nel corso degli anni.

Il Sasso Barisano, che guarda invece verso nord-ovest, è ubicato lungo la strada che dalla città proseguiva verso Bari; esso risulta quasi completamente ristrutturato ed ospita la maggior parte delle attività alberghiere, ristorative e dedicate allo shopping.

Oltre alle case/grotta, nei Sassi di Matera, possiamo trovare, scavati nelle pietre, chiese, conventi, cenobi e monasteri.

Sassi di Matera @ Ph Annalisa Galloni
Sassi di Matera @ Ph Annalisa Galloni

Dal 1952 venne attuato lo sfollamento forzato, motivato dalle cattive condizioni igieniche in cui presumibilmente versavano i Sassi; gli abitanti furono obbligati ad abbandonare le loro abitazioni per trasferirsi nelle nuove abitazioni costruite nella nuova Matera.

Dai Sassi è possibile ammirare, e raggiungere, in auto o seguendo i sentieri di trekking, il Parco della Murgiacon i suoi meravigliosi scenari e le numerose chiese rupestri. Dal parco è possibile godere di un straordinaria veduta sulla città.

Vista della città di Matera dal Parco della Mugia. @ Ph Annalisa Galloni
Vista della città di Matera dal Parco della Mugia. @ Ph Annalisa Galloni

Guarda il video: clicca qui.

Fotogallery @Ph Annalisa Galloni

 

[ads2]

Letture Consigliate