Rom pestato su un tram a Roma per aver cantato “Bella Ciao”

roma

Un rom è stato picchiato su un tram a Roma per aver cantato “Bella Ciao”. L’aggressione è avvenuta nei pressi della stazione Trastevere: gli aggressori non sono stati ancora individuati

Ennesimo caso di aggressione a Roma. Un rom è stato picchiato su un tram perché accusato di aver cantato “Bella Ciao con la sua fisarmonica; l’episodio è stato riportato da La Repubblica. Il fatto, risalente a giovedì scorso, è avvenuto nei pressi della stazione Trastevere.

Il ragazzo, stando a prime indiscrezioni, avrebbe solo 27 anni e risiederebbe in Italia da quando ne aveva appena 9. A denunciare il pestaggio è stato proprio il ragazzo, il quale ha rilasciato forti dichiarazioni al quotidiano romano:

«Ero sul tram 8 quando 3 persone mi hanno bloccato, afferrato per le braccia e, lanciato fuori dalla vettura, sono stato malmenato e insultato. Mi chiamavano “zingaro di merda” mentre continuavano a colpirmi con calci e pugni. Una violenza inspiegabile, io avevo solo intonato quella canzone sul tram senza, credo, dar fastidio a nessuno».

Gli aggressori, secondo le informazioni fornite, avrebbero avuto circa trent’anni. Uno sarebbe certamente italiano, metre gli altri due sarebbero nordafricani.