Roma, campione d’italia, a Salerno

Uncategorized Roma, campione d'italia, a Salerno

Si è tenuta ieri, sabato 19 novembre, l’ottava giornata del Campionato Primavera, che ha visto scontrarsi Salernitana e Roma

- Advertisement -

Una Roma determinata a mantenere l’impegno di prendersi la testa della classifica prima di Natale, arriva sul lungomare di Salerno, presso il centro sportivo Vincenzo Volpe, per disputare contro la Salernitana l’ottava giornata del Campionato primavera.

Praticamente senza storia il primo tempo: i ragazzi di Alberto De Rossi costringono i Campani nella propria metà campo e chiudono la prima frazione sul parziale di zero a cinque. Bisogna aspettare il settimo minuto della ripresa per vedere un’azione degna di rilievo da parte della Salernitana. Il N. 7 Gaeta scambia con Vignes ed entra in area. Sulla fascia sinistra salta due avversari e con un diagonale accarezza il palo alla sinistra del portiere Romano Romagnoli. La Roma abbassa i ritmi e si rende pericolosa solo su calci da fermo. Ne approfitta la Salernitana che al 64° accorcia le distanze su calcio di rigore trasformato da Mainone. Il Sig. Ayroldi non ha dubbi quando il neo-entrato Bouasse atterra in area Mirco Somma della Salernitana.

- Advertisement -

roma
Maione della Salernitana sigla il rigore.

Sul finire di gara “eurogoal”  per la Roma, ad opera di Spinozzi classe ’98. Corre il minuto 75° quando Pellegrini serve sulla tre-quarti Spinozzi. Il N.8 giallorosso, spalle alla porta girandosi salta il suo diretto avversario e scocca un fortissimo tiro leggermente di esterno che va ad insaccarsi nell’angolo alto alla sinistra di Iliadis che con un plastico volo riesce solo a sfiorare. Si chiude con quest’ultima marcatura il risultato finale di Salernitana 1  Roma 6.

Le dichiarazioni di De Rossi

Alberto De Rossi, sentito ai microfoni di Roma Channel a fine gara, ha ribadito ancora una volta la maturità acquisita dalla sua squadra ogni qualvolta affronta una nuova partita.

- Advertisement -

roma
Alberto De Rossi primavera Roma.

De Rossi: “ Anche qui a Salerno, abbiamo potuto costatare la maturità di questi ragazzi che è superiore all’età che hanno. Loro sanno quello che vogliono, sia fuori che dentro il campo. Oggi l’approccio alla gara è stato veramente determinante. Erano tutti attenti e concentrati, sapendo di essere di fronte ad una squadra ostica in un ambiente molto caldo. Siamo andati in vantaggio subito, ma la cosa più importante, che siamo rimasti sempre in campo!

TABELLINO

Salernitana : Iliadis; Alcorace, De Angelis, Nardecchia, Vignes; Gaeta, Amabile (72′ Garofalo), Paolella, Altea(45’Somma); Maione, Proto(45’Carrafiello).
A disposizione: Scolavino,Cangiano, Libertino, Perpignano, Terrone, Chisu, Caterino, Locci,  Di Meo. Allenatore: Savini.

Roma : Romagnoli;  De Santis, Ciavattini, Grossi, Pellegrini; Spinozzi, Marcucci, Bordin (48’Bouasse); Keba, Tumminello (70’Franchi), Soleri.
A disposizione: Greco, Ciofi, Diallo Ba, Kastrati, Tofanari, Petruccelli, Valeau, Antonucci, Cappa. Allenatore: De Rossi.

roma
Ayroldi sezione AIA di Molfetta.

Arbitro: Ayroldi di Molfetta coadiuvato da Di Benedetto di Barletta e Pappagallo di Molfetta.

Marcatori: 9′, 12′ e 26′ Soleri(Rm), 37’Keba(Rm), 39′Tumminello(Rm), 64′Maione(Rig.Sa),75′ Spinozzi (Rm).
Ammoniti: Amabile (S), Pellegrini (R).
Espulsi: 68′ Paolella.

- Advertisement -
Avatar
Pasquale D'Aniellohttps://zon.it
Pasquale D’Aniello, giornalista, nato a Sant’Antonio Abate in provincia di Napoli. Da sempre appassionato di calcio con alcune esperienze dilettantistiche sul campo e sulla panchina. Autore nel 2012 del Libro: "Scugnizzeria agli Albori di un Successo"​ e premiato a Gallipoli nel 2015 (Torneo Internazionale che assegna il Trofeo Caroli Hotels), quale miglior giornalista del calcio giovanile. L'approccio con il calcio giovanile dilettantistico e professionistico da qualche decennio, ha fatto maturare in me nuove convinzioni ed intravedere nuovi orizzonti. "​ Il calcio è educazione, è economia, è uno dei modi di essere società"​. Tutto questo mi ha portato ad essere un "Cronista del calcio giovanile Campano"​, con il fine ultimo di far comprendere che questo Sport deve essere una sana sfida per misurare l'estro calcistico e nulla ha, che possa riguardare il fanatismo e qualsiasi altra devianza che provoca rancore anche a pochi metri di distanza tra i vari campi di calcio. La fortuna poi, di incontrare tantissimi professionisti legati a questo mondo, ha fatto il resto...

Covid-19

Italia
203,182
Totale di casi attivi
Updated on 25 October 2020 - 06:42 06:42