Roma-Empoli 2-1: Schick regala la prima gioia a Ranieri

spal-roma
Foto: Instagram AS Roma

Monday Night allo Stadio Olimpico tra Roma-Empoli: vincono 2-1 i giallorossi di Ranieri, grazie a Schick; Florenzi viene espulso, il VAR toglie il 2-2 a Krunic

Buona la prima per Ranieri: la Roma, pur soffrendo, torna alla vittoria e lo fa contro l’Empoli di Iachini. All’Olimpico, termina 2-1 e i giallorossi si mantengono in corsa per la Champions League, rimanendo a -3 dall’Inter.

Succede tutto nel primo tempo: una Roma con molte assenze passa subito in vantaggio dopo 9 minuti. Su un angolo di Florenzi, la palla viene respinta dalla difesa toscana sui piedi di El Shaarawy, che arma il destro e disegna una traiettoria imparabile per Dragowski.

Ma la gioia dura appena 3 minuti perché l’Empoli trova l’immediato pareggio: punizione di Pasqual, torre di Silvestre a centro area e Juan Jesus devia di testa nella propria porta. 1-1 e palla al centro: il match rimane comunque equilibrato per quasi tutto il tempo. Al 29′, su uno scambio veloce, Zaniolo si ritrova a calciare un rigore in movimento ma tira incredibilmente fuori con il sinistro.

Al 33′, la Roma torna in vantaggio: punizione-corner di Florenzi dalla destra, Schick prende il tempo a Pasqual e di testa supera Dragowski. E’ il 3° gol in campionato per l’attaccante ceco, sostituto di Edin Dzeko, squalificato quest’oggi.

La ripresa per la Roma inizia in maniera negativa: Zaniolo accusa un riacutizzarsi del problema al polpaccio degli ultimi giorni e deve abbandonare il campo, sostituito da Perotti. Il secondo tempo è soprattutto di marca Empoli: al 65′, sponda di Farias per Krunic ma il centrocampista non impatta bene la palla e spreca una ghiotta occasione. Poi è Dell’Orco a sfiorare il palo di testa su un cross di Pasqual pochi minuti dopo.

La Roma accusa la fatica e all’80’ rimane anche in 10: Florenzi commette fallo su Bennancer e si becca il secondo giallo (eccessivo) da Maresca. 28° compleanno amaro per il numero 24 giallorosso. Nel finale, la squadra di Ranieri difende il punteggio e l’Empoli ci crede sempre di più.

All’89’ arriva il ‘giallo’: Krunic riceve da Caputo e con il piattone destro (deviato da N’Zonzi) sigla il 2-2 ma il VAR richiama Maresca e annulla la marcatura per un fallo di mano di Oberlin dopo un contrasto con Juan Jesus. I 6 minuti di recupero non bastano ai toscani per riacciuffare di nuovo la partita: vince la Roma.