Sabine Schmitz
Immagine tratta da Youtube

A soli 51 anni, a causa di un tumore, è morta Sabine Schmitz la prima donna a vincere la “24 Ore Nurburgring”

Si è spenta oggi, all’età di 51, la famosissima pilota Sabine Schmitz che dal 2017 lottava contro il cancro. La notizia è stata confermata dal circuito del Nurburgring che ha commentato così: “Il Nurburgring ha perso il suo pilota femminile più famoso. Sabine Schmitz è morta troppo presto dopo una lunga malattia. Ci mancherà lei e la sua natura allegra“. Nel 1998, Sabrine Schmitz è stata la prima donna a vincere la “24 Ore del Nurburgring” per spopolare a livello mondiale con il programma “Top Gear”.

Potrebbe interessarti:

Nurburgring e Tv

Sabine Schmitz è diventata popolare soprattutto per la guida della BMW M5 “Ring Taxi” lungo i 20,8km del Nürburgring Nordschleife. La sua familiarità col circuito le è valso il titolo di “Regina del Nürburgring” e di “tassista più veloce del mondo“.

Schmitz ha avuto anche una carriera televisiva, infatti, è apparsa nel 2002 per la prima volta nel programma “Top Gear” per poi ritornare spesso negli anni successivi. Due anni dopo, nel dicembre 2004 Sabine Schmitz è comparsa con Jeremy Clarkson, quest’ultimo, ha segnato un tempo sul giro di 9 minuti e 59 secondi al Nürburgring Nordschleife con una Jaguar S-Type e Sabine commentò: “Ti dico una cosa, io faccio un tempo migliore guidando un furgone“.

Dopo poco, Sabine segnò un tempo di 9 minuti e 12 secondi battendo, con la stessa macchina utilizzata dal suo sfidante, Jeremy per 47 secondi. Durante le riprese però la squadra di ripresa non era in grado di tenere il passo di Sabine, quindi hanno fatto guidare il collaudatore Wolfgang Schubauer nell’auto d’inseguimento.

Letture Consigliate