Salvini sull’aborto: “Non è soluzione a stile di vita incivile”



salvini, coronavirus

Dal Pala Eur di Roma, Salvini apre in anticipo la battaglia al Campidoglio 2021 e scivola (malamente) sul tema dell’aborto

Il leader della Lega Matteo Salvini gioca di netto anticipo aprendo ufficialmente ieri, dal Palazzo dei Congressi all’Eur di Roma, la corsa al Campidoglio 2021. Tra le sue asserzioni, quelle che hanno scatenato le reazioni più giustamente piccate sono quelle riguardanti l’aborto:

“Abbiamo segnalazione di donne, nè di Roma, nè di Milano, che si sono presentate per la sesta volta al Pronto Soccorso di Milano per l’interruzione di gravidanza”, ha detto, continuando: “E’ giusto che sia la donna a scegliere per sè e per la sua vita, ma non puoi arrivare a prendere il pronto soccorso come la soluzione a uno stile di vita incivile

Parole pesanti come macigni che hanno subito sortito le più vaste reazioni. Il segretario del Pd Zingaretti è fermo (“Giù le mani dalle donne, giù le mani dalla sanità italiana”), Beatrice Brignone (segretaria di Possibile), twitta a Salvini, chiedendogli tra le righe di aprire gli occhi su una situazione molto più complicata, in cui è insano prendersela (solo) con chi pratica l’aborto tentando di far passare sotto silenzio il diritto di scelta:

Mancanza di politiche per le famiglie, consultori depotenziati, aumento degli obiettori: sono questi i temi su cui, per la Brignone, andrebbe spostato il dibattito, al di là degli applausi facili.

Leggi anche