Salvini, Corte dei Conti apre inchiesta su ‘voli di Stato’

salviini
immagine da pixabay

Dopo l’inchiesta di ‘Repubblica’, la Corte dei Conti ha aperto un fascicolo per indagare sui voli di Stato del vicepremier Matteo Salvini

La Procura della Corte dei Conti del Lazio, guidata da Andrea Lupi, ha aperto un fascicolo per indagare sui voli di Stato del Ministro degli Interni Matteo Salvini. Il fascicolo è ritenuto ancora di tipo ‘esplorativo’ ed è stato aperto in seguito all’inchiesta di ‘Repubblica’ riguardo a presunti viaggi su aerei ed elicotteri della polizia al di fuori degli impegni istituzionali.

Nessun abuso, nessuna irregolarità, nessun volo di Stato o della Polizia per fare comizi ma sempre per impegni istituzionali. Sfido chiunque a dimostrare il contrario“. Sono state queste le parole dello stesso Salvini dopo l’uscita della notizia sugli organi d’informazione. “Il Ministro è solito usare voli di linea, rigorosamente in economy, nonostante abbia il livello di tutela personale più elevatosottolineano fonti del Viminale.

L’inchiesta di Repubblica ha individuato oltre venti voli con mezzi della Polizia di Stato e anche uno con un mezzo dei Vigili del Fuoco. In questi viaggi Salvini non avrebbe svolto solo compiti istituzionali, ma avrebbe accompagnato anche comizi elettorali ai suoi impegni di Ministro e vicepremier.

Non è la prima volta che la Corte dei Conti del Lazio avvia indagini per indagare sull’abuso dei voli di Stato per scopi elettorali o privati. Già nel 2015 la Procura aveva aperto un fascicolo sul presunto utilizzo di un volo di Stato da parte dell’allora Presidente del Consiglio Matteo Renzi per andare in vacanza a Courmayeur con amici e parenti. In quel caso il fascicolo venne poi archiviato.