Atalanta, Gosens
Foto: Facebook Atalanta

L’Atalanta supera la Sampdoria dopo un primo tempo in cui ha subito la buona prestazione dei blucerchiati. Rammarico per i ragazzi di Ranieri

Sampdoria e Atalanta si sono sfidate in un interessante match valevole per la 23° giornata di Serie A. Dopo la partita con il Real Madrid, la Dea è scesa in campo soffrendo la buona prestazione nel primo tempo dei blucerchiati.

Potrebbe interessarti:

Primo tempo che inizia con le squadre che si studiano, fino al 9′ quando su un errore in uscita di Palomino la Sampdoria ha la prima occasione della partita con Jankto. Il tiro del blucerchiato finisce oltre il palo deviato da Sportiello. Pochi giri di lancette e la squadra di Ranieri mette di nuovo paura all’Atalanta, questa volta con una punizione di Damsgaard. Il tiro è indirizzato sotto la traversa ma Sportiello vola.

Sono ancora i padroni di casa a portarsi vicini al vantaggio al 20′ con La Gumina che prova a sfruttare l’uscita a vuoto di Sportiello su corner ma Palomino salva sulla linea. Al 40′ arriva il goal dell’Atalanta che beffa i blucerchiati con una rete di Malinovskiy. Muriel addomestica per Malinovskiy che penetra centralmente e scarica il sinistro sotto l’incrocio.

Nella ripresa i bergamaschi segnano un altro goal ma il vantaggio viene annullato per fuorigioco. Questo è solo l’inizio dell’ascesa dell’Atalanta. Al 53′ occasione ghiotta per la Dea con Audero esce a vuoto sul traversone di Maehle ma con grande reattività riesce a rialzarsi e deviare la conclusione a colpo sicuro di Gosens.

L’Atalanta è più pericolosa rispetto al primo tempo e lo dimostra ancora una volta al 68′ con il tiro di Toloi deviato da Yoshida a fil di palo. 120 secondi e la Dea passa di nuovo in vantaggio, questa volta per davvero: Ilicic cambia gioco per Maehle, Gosens in spaccata prende il tempo a Candreva e infila Audero. La Dea conquista momentaneamente il quarto posto valido per l’ingresso in Champions League.

Sampdoria Atalanta 0-2: risultato e tabellino

MARCATORI: 40′ Malinovskyi, 71′ Gosens.

SAMPDORIA (4-4-1-1): Audero; Bereszynski, Yoshida, Ferrari, Augello; Damsgaard (67′ Candreva), Ekdal, Thorsby, Jankto (67′ Ramirez); Verre (61′ Keita); La Gumina (61′ Quagliarella). A disposizione: Ravaglia, Letica, Colley, Askildsen, Regini, Tonelli, Gabbiadini, Leris. Allenatore: Ranieri.

ATALANTA (3-4-2-1): Sportiello; Toloi, Palomino, Romero; Maehle, Freuler, de Roon, Gosens; Pasalic (59′ Pessina), Malinovskyi (83′ Mirancuk); Muriel (59′ Ilicic). A disposizione: Rossi, Gollini, Caldara, Kovalenko, Ruggeri, Ghislandi, Mirancuk. Allenatore: Gritti.

ARBITRO: Marinelli di Tivoli. Assistenti: Valeriani di Ravenna e Raspollini di Livorno. Quarto ufficiale: Marini di Roma 1. VAR: Doveri di Roma 1. AVAR: Lo Cicero di Brescia.

AMMONITI: Freuler, Toloi, Ekdal, de Roon.

Letture Consigliate