Sampdoria-Napoli 0-4, Osimhen ira di Dio: Spalletti fa 5 su 5

HomeSportSampdoria-Napoli 0-4, Osimhen ira di Dio: Spalletti fa 5 su 5

Al “Ferraris” non c’è storia: Sampdoria-Napoli finisce 4-0 per i partenopei. Osimhen fa doppietta più Fabian e Zielinski. Blucerchiati annientati

Paganini non si ripete, Luciano Spalletti si: Sampdoria-Napoli si chiude con il secondo 4-0 consecutivo ottenuto dai partenopei nell’arco di tre giorni dopo quello di Udine. Insigne e compagni si riprendono il primo posto solitario a punteggio pieno.

La cronaca

Spalletti effettua due cambi rispetto all’ultimo turno (dentro Lozano e Zielinski) mentre D’Aversa conferma l’11 vincente ad Empoli domenica. Si parte subito forte: Osimhen ha una chance enorme per colpire dopo 5′ ma sciupa malamente davanti ad Audero. L’appuntamento con il gol è rimandato di pochi minuti: Adrien Silva perde una palla sanguinosa in mezzo al campo, l’ex-Lille apre e chiude l’azione coronando al meglio l’assist di Insigne con la zampata che supera un non-irreprensibile Audero.

I blucerchiati però reagiscono nell’immediato ed il protagonista diventa Ospina: il colombiano compie due grandi interventi in 30 secondi prima togliendo dall’incrocio il destro di Silva e poi respingendo il colpo di testa di Yoshida. Dopo un’altra occasione di marca doriana con Candreva, il Napoli trova il raddoppio al 39′: azione corale che vede Insigne appoggiare al limite dell’area per l’arrivo in corsa di Fabian Ruiz che non perdona con un tiro chirurgico all’angolino.

Nella ripresa il copione non cambia: la Samp prova a rimettersi in carreggiata ma il Napoli spinge e dilaga prima dell’ora di gioco. Al 50′ arriva il tris ancora per mano di Osimhen che punisce senza pietà a centro area sull’assist dalla destra di Lozano. Nove minuti più tardi arriva anche il poker con Zielinski che scarica una fucilata dal limite col mancino che non lascia scampo ad Audero. Anche il pubblico di Marassi inizia ad applaudire la prova di forza del Napoli.

La partita a questo punto non ha molto da offrire: Osimhen è indomabile in campo ma si divora la chance la tripletta mentre della Samp non c’è traccia. Unico sussulto quando Candreva va in gol ma l’arbitro annulla per un offside di Caputo. Nel finale Ounas sfiora il 5-0 ma va bene così. Il Napoli si ripete: 4-0 bis in tre giorni.

Le pagelle

Osimhen 8 – Devastante, immarcabile, dominante. Il centravanti partenopeo si candida prepotentemente a diventare il nuovo capocannoniere della Serie A di questa stagione. Quinto gol consecutivo tra campionato ed Europa League: oggi ne fa due e si mangia anche la chance della tripletta. Esce tra gli applausi.

Insigne-Lozano 7.5 – Gli assistman di giornata: entrambi ne mettono a riferto 2, il capitano nel primo ed il messicano nel secondo tempo. Soprattutto l’ex-PSV gioca una partita in crescendo nella ripresa e manda al manicomio Augello.

Ospina 7 – Sull’1-0 è protagonista di due grandissimi interventi nell’arco di 30 secondi, prima su Adrien Silva e poi su Yoshida. Interventi determinanti ai fini del risultato e della porta imbattuta.

Anguissa 7.5 – Altra prestazione maiuscola dell’ex-Fulham che domina in maniera impressionante in mezzo al campo e facilita i compiti di Fabian (7) che trova anche il gol. Cerca gloria nel finale ma senza successo.

Colley-Yoshida-Augello 4.5 – Non ci capiscono niente per 90 e passa minuti contro l’attacco del Napoli. Costantemente in balia dell’avversario, anche quando il risultato è ormai acquisito.

Adrien Silva 5 – Per un calciatore della sua caratura ed esperienza, l’errore che spalanca la strada al vantaggio di Osimhen è grossolano. Perde nettamente il duello a centrocampo con il duo Fabian-Anguissa. Esce al 55′.

Il tabellino

SAMPDORIA (4-4-2): Audero 5.5; Bereszynski 5 (71′ Depaoli 5.5), Colley 4.5, Yoshida 4.5, Augello 4.5; Candreva 6, Thorsby 5.5 (71′ Askildsen 6), Silva 5 (55′ Ekdal 6), Damsgaard 5; Caputo 5.5 (84′ Ciervo sv), Quagliarella 5 (55′ Torregrossa 6).

A disp.: Ravaglia, Falcone, Chabot, Dragusin, Ferrari, Murru, Trimboli. – All.: D’Aversa.

NAPOLI (4-3-3): Ospina 7; Di Lorenzo 6, Rrahmani 6 (48′ Manolas 5.5), Koulibaly 6.5, Mario Rui 6.5; Anguissa 7.5, Fabian 6.5, Zielinski 6.5 (68′ Elmas 6); Lozano 7.5 (81′ Ounas sv), Osimhen 8 (81′ Petagna sv), Insigne 7.5 (68′ Politano 6).

A disp.: Meret, Marfella, Jesus, Malcuit, Zanoli. – All.: Spalletti.

Arbitro: Valeri

Marcatori: 10′ e 50′ Osimhen, 39′ Ruiz, 59′ Zielinski
Ammoniti: Damsgaard (S), Depaoli (S), Manolas

Nando Armenantehttp://www.facebook.com/Nando.Armenante8
25 anni da Cava de' Tirreni, studente presso la facoltà di Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Salerno, indirizzo Editoria. Giornalista pubblicista dal 30 settembre 2020. Porto avanti la passione ed il sogno di diventare giornalista, in particolare scrivendo di sport (di calcio in particolar modo) ma anche di attualità, su tutto ciò che accade nella città in cui vivo e sull'intero territorio.

Covid-19

Italia
79,368
Totale di casi attivi
Updated on 14 October 2021 - 20:41 20:41