San Patrizio

Il 17 marzo si festeggia San Patrizio, patrono dell’Irlanda. La festa è solitamente associata al colore verde e alla birra, ma perché?

San Patrizio, santo protettore dell’Irlanda, nasce nel 385 a Bannaventa Berniae, nella provincia romana della Britannia, nell’attuale Cumbria (Gran Bretagna). Rapito dai pirati e venduto come schiavo, apprese il Gaelico e la religione celtica prima di convertirsi definitivamente al Cristianesimo. Secondo la leggenda morì 17 marzo 461: da qui il giorno a lui dedicato.

Potrebbe interessarti:

Il trifoglio

Come la leggenda narra, San Patrizio, durante il suo periodo di conversione al Cristianesimo, utilizzava un trifoglio come mezzo per spiegare alla popolazione irlandese il concetto di Santissima Trinità.
Oggi il colore simbolo della festività è il verde, ma in origine il santo patrono era associato al colore blu (esiste addirittura la tinta Saint Patrick’s blue). Probabilmente il cambio di colore avvenne nel XVIII secolo, in sostegno della causa indipendentista irlandese.

La birra verde

La tradizione vuole che San Patrizio venga festeggiato bevendo fiumi di birra. La ricorrenza diviene sempre più popolare fino al 1916 quando, a seguito di incidenti e danni particolarmente ingenti, le autorità bandirono il commercio di alcool in tutto il Paese ogni 17 marzo. La proibizione durò fino al 1961, quando si decise invece di utilizzare anche questo aspetto per renderla una festa folkloristica.
Ogni giorno, nel mondo, vengono consumati circa 5 milioni e mezzo di birra Guinness, ma nel giorno di San Patrizio il numero sale a ben 13 milioni.

Letture Consigliate