Scala di Milano: il 7 dicembre non ci sarà la tradizionale prima

AttualitàScala di Milano: il 7 dicembre non ci sarà la tradizionale prima

Il 7 dicembre non ci sarà la tradizionale prima alla Scala di Milano con il pubblico, per l’inaugurazione della stagione lirica

Il 7 dicembre non ci sarà la tradizionale prima alla Scala di Milano con il pubblico, per l’inaugurazione della stagione lirica. E’ arrivata la conferma ufficiale, con la disposizione ratificata durante la riunione del Cda. Al sovrintendente Dominique Meyer è stato dato comunque mandato per mettere a punto un piano B per il 7 dicembre cercando una “platea il più ampia possibile”, ad esempio con una diretta tv. L’ultima idea è stata quella di mettere in scena “Lucia di Lammermoor”, senza pubblico, ma con la diretta tv in mondovisione, ma la situazione del Covid ha portato il consiglio di amministrazione del teatro oggi a decidere il rinvio.

L’ipotesi più probabile è quella di una sorta di concerto o gala con artisti di grande prestigio che potrà essere trasmesso grazie alla Rai in mondovisione. Sono stati messi in quarantena dall’Ats di Milano 18 coristi positivi e 9 orchestrali, poi i numeri sono cresciuti, soprattutto fra i cantanti, e i lavoratori parlano di una ventina di persone con qualche sintomo in attesa di un tampone o di avere il risultato del test.

“Il 7 dicembre spero che si farà un concerto o un gala – ha dichiarato il soprano. Ma certamente se si potrà fare qualcosa sarà molto bello e simbolico per l’Italia e per l’Europa. Spero davvero che non staremo tutti muti”.

Rita Milione
Classe '99 da Cava de' Tirreni, studentessa presso la facoltà di Scienze Politiche all'Università degli Studi di Salerno. Appassionata di social media, musica e giornalismo.

Covid-19

Italia
102,574
Totale di casi attivi
Updated on 26 September 2021 - 15:10 15:10