Serie A, l’Inter vince contro la Sampdoria e aggancia la vetta della classifica

Serie A, Mauro Icardi inter

Nell’anticipo del turno infrasettimanale di Serie A, i nerazzurri stendono i doriani per 3-2: decisiva la doppietta di Mauro Icardi

Il turno infrasettimanale di Serie A si è aperto all’insegna del match di San Siro tra l’Inter di Spalletti e la Sampdoria di Giampaolo. Una sfida che ha posto di fronte due squadre in un periodo di forma fantastico. Le aspettative legate alla gara erano altissime e non hanno deluso: ben cinque reti segnate e spettacolo garantito dai ventidue sul terreno di gioco.

Comincia in discesa la partita per i padroni di casa, i quali già dalle prime battute provano ad impegnare il portiere blucerchiato. Al diciottesimo minuto, dopo un inizio roboante, i nerazzurri riescono a sbloccare il risultato grazie alla rete di Milan Skriniar. Il difensore, ex di turno, approfitta di un’incertezza della retroguardia difensiva e sigla il suo secondo gol in questa Serie A.  Basta meno di un quarto d’ora all’Inter per raddoppiare: stavolta è Mauro Icardi a timbrare il cartellino e a far volare la compagine meneghina. La prima frazione si chiude sul punteggio di 2-0.

Il secondo tempo riprende così come si sono conclusi i primi quarantacinque minuti. È ancora una volta l’attaccante argentino a beffare la difesa ospite e a far esultare i suoi tifosi. La Sampdoria non vuol passare da vittima sacrificale e inizia a macinare gioco: la verve, la vivacità arriva dai cambi effettuati dal mister. Prima la realizzazione del neo entrato Kownacki, poi quella di Quagliarella raddrizzano il punteggio. Sul finire di gara, i blucerchiati tentano di spaventare i padroni di casa e cercano di agguantare il pareggio: vana, però, qualsiasi speranza. Al triplice fischio dell’arbitro Guida, le compagini vanno negli spogliatoi sul risultato di 3-2 per l’Inter.

Ennesimo match ben disputato dai ragazzi di Spalletti, i quali dimostrano compattezza, maturità e cinicità. Gli stessi, aspettando la risposta del Napoli impegnato contro il Genoa, si prendono la vetta provvisoria della classifica di Serie A. Dunque, l’avvio super dei nerazzurri è tutt’altro che fortunato: il gruppo dimostra di essere in una condizione tale da mettere in difficoltà chiunque. L’identità e il carattere improntato dal tecnico ex Roma sono una componente fondamentale per la futura crescita del club.

Brusco stop, invece, per la Sampdoria: i liguri possono recriminare il brutto primo tempo disputato. Tuttavia, i doriani possono ambire a traguardi superiori agli anonimi tornei affrontati negli scorsi anni.