Serie A, a Bergamo va in scena Atalanta-Milan



serie a

Il programma del 24° turno del campionato di Serie A riserverà agli appassionati di calcio una sfida davvero interessante come Atalanta-Milan

Serie A – La gara dell’Atleti Azzurri d’Italia, il cui calcio d’inizio è fissato alle 20:30 di sabato 16 febbraio, promette spettacolo e goal, con entrambi gli schieramenti in lotta per conquistare un piazzamento europeo.

Atalanta-Milan sarà l’incrocio tra due squadre in salute e in lotta per gli stessi obiettivi: dando uno sguardo alle quote scommesse serie a si può intuire come il pronostico dei bookmakers sia a favore dei nerazzurri. Il segno 1 è quotato a 1,83, per contro, il 2 del Milan paga a 4,33. Il pareggio, invece, viene offerto a 3,50.

Se si intende scommettere su questa partita è bene sapere che il Milan non vince a Bergamo dal 30 maggio 2015, quando s’impose 1-3 grazie ai goal di Pazzini e Bonaventura, in risposta alla rete iniziale di Baselli. Inoltre, le ultime tre sfide giocate in Serie A all’Atleti Azzurri d’Italia hanno visto un successo dell’Atalanta (2-1 del 3 aprile 2016) e due pareggi con il risultato di 1-1 (13 maggio 2017 e 13 maggio 2018).

In parità si è concluso anche il confronto nella gara d’andata di questa stagione, giocato a San Siro: alla Scala del calcio lo scorso 23 settembre fìnì 2-2 con reti di Higuain, Gomez, Bonaventura e Rigoni.

L’obiettivo dichiarato più importante è sicuramente quello del Milan che sta sgomitando principalmente con Lazio e Roma per terminare almeno al quarto posto, piazzamento che a fine campionato garantirebbe la qualificazione diretta alla fase a gironi della prossima Champions League. Al momento la squadra di Gattuso occupa proprio la quarta piazza in classifica ma ha un vantaggio di appena un punto su Roma, Atalanta e Lazio che deve assolutamente incrementare se vuole consolidare la propria posizione.

Per quanto riguarda l’Atalanta, invece, l’obiettivo minimo fissato dalla dirigenza è la qualificazione all’Europa League, torneo in cui nella stagione in corso i nerazzurri sono usciti dopo il playoff contro il Copenaghen. L’eliminazione contro i danesi a inizio stagione ha inizialmente destabilizzato gli uomini di Gasperini, tuttavia, dopo alcune gare senza vittoria i bergamaschi sono riusciti a rimettersi sui binari e ora, oltre a essere in piena corsa per il proprio obiettivo, possono addirittura pensare di inserirsi nella bagarre per il quarto posto.

Lo sprint degli orobici si deve soprattutto all’esplosione avuta dal rendimento di Duván Zapata: dal 3 dicembre al 27 gennaio, il colombiano, che fino all’inizio di dicembre aveva messo a segno appena una rete, è andato a segno per 8 gare di Serie A di fila garantendo alla sua squadra 14 reti e un gran numero di punti e ora si trova in lotta con Cristiano Ronaldo e Fabio Quagliarella per il titolo di capocannoniere del campionato.

Il Milan, invece, dopo aver concluso con qualche difficoltà di troppo il 2018, sembra aver ritrovato serenità, in particolare dopo la chiusura del mercato. Durante la sessione di riparazione si è consumato l’addio di Gonzalo Higuain, trasferitosi al Chelsea: il posto dell’argentino, che più volte aveva dato segni di insofferenza, è stato preso dal talento emergente Kriszstof Piątek, messosi in luce nei primi 6 mesi di campionato con la maglia del Genoa segnando ben 13 reti alla sua prima esperienza in Italia.

La panchina di Gennaro Gattuso non sembra più in pericolo, anzi, l’ex giocatore rossonero gode di un consenso sempre maggiore da parte dei tifosi e della stessa dirigenza milanista.

Leggi anche