Sorgente del Riullo, dalla terra dei fuochi all’acqua prodigiosa



Sorgente del Riullo: l’acqua miracolosa che guarisce le malattie

Acerra– Non è un miracolo di San Gennaro e nemmeno un laghetto artificiale creatosi con i liquami tossici: nella terra dei veleni e precisamente ad Acerra spunta naturalmente l’acqua “miracolosa” che guarisce dalle malattie della pelle. Una terra di morte ma, dagli ultimi eventi, anche di guarigione.

Sorgente del Riullo, dalla terra dei fuochi all'acqua prodigiosa
Sorgente del Riullo, dalla terra dei fuochi all’acqua prodigiosa

L’acqua prodigiosa sembra sgorgare dalla “Sorgente del Riullo” ed ha proprietà “quasi-miracolose”. Sono da poco risgorgate le famose acque che possono risolvere casi difficili di particolari malattie della pelle. Acerra non è Lourdes, e non ci sono miracoli ma doni della natura che, nonostante tutto, ancora ama chi cerca di distruggerla.

Acqua sulfurea che cura dermatiti e psoriasi di ogni tipo. E le storie di casi di guarigione sono tante soprattutto da quando un gruppo di volontari, organizzati da Mimmo Gaglione, si occupa di riqualificare l’intera zona. Tra questi il caso di Lucia, la bambina malata di dermatite alle mani e ai piedi, che, giocando scalza nelle acque sulfuree, ha visto scomparire le piaghe che le deturpavano gli arti.

“Giocava spesso nelle sorgenti, Lucia, figlia di una attivista del gruppo di volontari – racconta Gaglione a Retenews24 -. Dopo qualche giorno la mamma si è accorta di un evidente miglioramento, tanto che abbiamo costruito una sedia di rocce all’interno della fonte affinché la piccola potesse immergere facilmente anche le mani”. Un caso non isolato. C’è chi soffre di psoriasi e va a bagnarsi nella sorgente anche due volte al giorno per avere sollievo dalle pieghe della malattia. C’è chi va li per guarire da ustioni e scottature e c’è anche chi usa l’acqua per curare i propri animali domestici.

sorgente.jpg“Gemma, il mio pastore tedesco era da due anni affetta da piodermite – racconta ancora Michele Tuccillo, “papà” della cagnolina- Aveva piaghe dolorose sulla coda, schiena e collo e a nulla è valso portarla in due cliniche veterinarie. Ho quindi deciso – continua Michele – di farle il bagno nelle acque del Riullo e abbiamo notato da subito evidenti miglioramenti. Ho così preso secchi di acqua sulfurea per poter lavare a casa Gemma. In 15 giorni è del tutto guarita”. Ma non c’è solo acqua “prodigiosa per pelle” nel Riullo. “C’è una vegetazione selvaggia e bellissima e piante curative quasi introvabili – conclude – Tra queste la Chelidonia, classificata tra le erbe fitoterapiche. Sono un oasi da riscoprire e da far conoscere, un vanto per Acerra e per l’intera regione”. La Sorgente miracolosa di Acerra è la prova che la natura ancora cerca di offrire le sue grazie a chi riesce ad apprezzare e tutelare il bene inestimabile delle nostre terre. La natura resiste nonostante i tumori infantili, nonostante quell’inceneritore maledetto da tutti, nonostante i barili tossici seppelliti nel terreno.

Leggi anche