Erasmus, strage in Spagna



Messico
foto di repertorio

7 le vittime italiane del gravissimo incidente avvenuto alle 6 di ieri mattina a Frejinals (Spagna) sull’autostrada A7: un autobus si è ribaltato provocando la morte di numerosi studenti Erasmus

Frejinals ore 06.00 circa del 20.03.2016, un autobus con a bordo 57 studenti Erasmus assegnati a Barcellona, di 22 nazionalità diverse, si ribalta sull’ A\7, i ragazzi erano di ritorno dal famoso festival pirotecnico di Valencia: Las Fallas.

Quella che avrebbe dovuto essere una giornata di festa si è trasformata in una tragedia, 13 i morti tra cui ben 7 studenti italiani, molti dei quali sono passati dal sonno (l’autobus era partito alle 3 del mattino dopo un’intera giornata di festeggiamenti) alla morte.

Al momento dell’incidente infatti, quasi nessuno era sveglio, perché nessuno aveva dormito dalla sera prima, Il bus, faceva parte di una “carovana” di 4 mezzi che trasportavano gli studenti dopo la notte trascorsa al Festival del Fuoco de Las Fallas. Tre ore dopo, alle sei, lo schianto.

L’incidente è stato provocato da una collisione frontale tra l’autobus e un’autovettura sull’Autostrada Ap-7 che collega Valencia a Barcellona, più o meno all’altezza del km 333 nei pressi di Terragona, nel cui ospedale sono stati trasportati i feriti.

Pare che il bus abbia urtato il guardrail di destra e a causa di una sterzata sarebbe finito sulla corsia opposta scontrandosi con un’auto.

Ancora incerte le cause scatenanti, le prime indagini sembrerebbero puntare su un possibile colpo di sonno dell’autista, impiegato da 17 anni presso la ditta, lo stesso è tuttavia risultato negativo ai test di alcool e droga.

L’uomo è in ogni caso indagato per omicidi plurimi causati da ‘imprudenza’, l’uomo di 63 anni, è stato rimesso in libertà dopo essere stato interrogato a lungo dalla polizia.

Erasmus, strage in Spagna
Le vittime italiane

Tra le vittime accertate accertate vi sono: Valentina Gallo (22 anni di Firenze), Elena Maestrini di Grosseto, Serena Sarcino (22 anni di Torino), attualmente le autorità sono al lavoro per il riconoscimento delle restanti salme, a tal proposito l’Unità di Crisi del ministero degli Esteri ha attivato un numero speciale per le famiglie dei connazionali: lo 06 36 225.

I feriti complessivi ammontano a 34 (tutti studenti ERASMUS) tra cui 5 italiani, una delle ragazze coinvolte , Annalisa Riba 21 enne torinese, ha chiamato immediatamente i genitori per rassicurarli sul suo stato di salute.

Il governo catalano ha annunciato due giorni di lutto mentre il presidente catalano Carlos Puigdemont, ha annullato la visita che aveva in programma a Parigi, lo stesso Premier italiano Matteo Renzi ha espresso il suo cordoglio via Twitter alle famiglie delle vittime coinvolte.

Leggi anche