Roma-Verona
Foto: YT AS Roma

Due gol a testa per tempo e Spezia-Roma finisce in parità: i giallorossi rimontano e conquistano l’accesso alla Conference League per il rotto della cuffia. Sassuolo beffato

Al “Picco”, Spezia-Roma si chiude sul punteggio di 2-2 e si consuma così la beffa per il Sassuolo che fino al minuto 84 era in Conference League. Poi il gol di Mkhitaryan è stato fondamentale per il campionato dei giallorossi, mai così vicino al fallimento, dopo un primo tempo orrendo, dove i liguri erano andati avanti meritatamente di due reti con l’ex-Verde e Pobega.

Potrebbe interessarti:

Il contemporaneo successo dei neroverdi contro i cugini della Lazio ha probabilmente dato una scossa alla Roma nella ripresa. Fonseca – all’ultima in giallorosso – vede ripagati gli sforzi con i gol di El Shaarawy al 52′ ed il pareggio dell’armeno (di gran lunga il migliore in una stagione deludente) nel finale di partita. Alla Roma basta il pari per accedere alla Conference League: adesso c’è la svolta con l’arrivo di Mourinho in panchina dal 1° luglio. Anno nuovo, vita nuova?

Il tabellino

SPEZIA (4-3-3): Rafael; Vignali, Capradossi, Terzi, Bastoni (68′ Ramos); Estevez (88′ Erlic), Agoumé (71′ Maggiore), Pobega (46′ Ricci); Verde (68′ Agudelo), Nzola, Gyasi. – All. Vincenzo Italiano

ROMA (4-2-3-1): Fuzato; Karsdorp, Mancini, Kumbulla, Santon (46′ Reynolds); Darboe (60′ Villar), Cristante; Pedro (71′ Pastore), Mkhitaryan, El Shaarawy; Borja Mayoral (60′ Dzeko). – All. Paulo Fonseca

Reti: 6′ Verde, 38′ Pobega, 52′ El Shaarawy, 84′ Mkhitaryan

Letture Consigliate