Essugo
Foto: YouTube

La favola di Dario Essugo, il più giovane calciatore in un campo da calcio. Il ragazzino portoghese punta un record di Ronaldo

20 marzo 2021, Dario Essugo scrive la storia. Il giovane centrocampista portoghese ha esordito con la maglia dello Sporting a soli sedici anni (classe 2005). Il club sta vivendo un ottimo periodo e il momentaneo più dieci in campionato, permette all’allenatore di fare esperimenti.

Potrebbe interessarti:

Veste la maglia dello Sporting da quando aveva nove anni. Al termine della partita è scoppiato in lacrime: “È una sensazione indescrivibile che ho sempre sognato. Devo ringraziare tutti per questo momento. È solo l’inizio. I miei compagni di squadra mi hanno sostenuto a molto e questo mi ha permesso di essere più rilassato”. Ha commentato così Essugo, subentrato a Joao Mario al minuto 86.

Ora Essugo ha nel mirino un record che appartiene a Cristiano Ronaldo, il più giovane giocatore a segnare con la maglia dello Sporting. CR7 ci riuscì a  17 anni, 8 mesi e 2 giorni e ora il talentino lusitano ha tutto il tempo per tentare di togliergli questo primato. L’allenatore, Ruben Amorim (36 anni), è giovane e vive per i giovani, cosa che dovremmo incominciare a comprendere anche in Serie A. Certo, bruciarlo è il pericolo più grande, ma se non si tenta neanche può scottarsi.

Letture Consigliate