Stromboli, violenta eruzione : morto un escursionista e due feriti



stromboli
immagine da pixabay

C’è un morto a Stromboli per una violenta eruzione del vulcano che ha sorpreso l’isola affollata di turisti. Si contano anche due feriti

Pomeriggio di paura a Stromboli: il vulcano ha seminato fuoco e morte sull’isola, con due colate laviche che scendono dalla Sciara del fuoco dirette a mare.

La violenta eruzione ha causato il decesso di un turista che stava facendo un’escursione a Punta dei Corvi, un sentiero libero di Ginostra, assieme a un amico. L’escursionista di Milazzo è morto mentre il suo amico originario del Brasile (in un primo tempo indicato come ferito) è rimasto illeso.

Altri due escursionisti sarebbero rimasti feriti dalle pietre scagliate in aria dalle due esplosioni dal cratere del vulcano. Il morto e i feriti sarebbero sul versante dello Stromboli in eruzione, a Punta dei Corvi nei pressi di Ginostra. Lo riferisce il comandante dei Vigili del fuoco di Messina, Giuseppe Biffarella. In volo due elicotteri provenienti da Salerno e da Catania. Nella zona dove si trovavano i due escursionisti coinvolti nell’esplosione i telefoni cellulari non hanno campo e le comunicazioni radio sono difficoltose.

Circa settanta persone che si trovavano a Ginostra hanno deciso di lasciare l’isola perché hanno paura di trascorrervi la notte. “Nessun allarmismo – dice il sindaco di Lipari Marco Giorgiannisolo fumo per il grosso incendio, la situazione è sotto controllo, stanno arrivando i Canadair per spegnere il fuoco alimentato dal vento”.

In ogni caso la guardia costiera è pronta ad evacuare chi volesse lasciare Stromboli.

Leggi anche