Super Fly, la Sony sta lavorando ad un remake



Super Fly

La casa di produzione vorrebbe riportare in vita lo spacciatore in abiti sgargianti, Super Fly, che nel 1972 ha segnato un momento di cesura nella blaxploitation

Cosa rende tale un eroe? Forse le sue vesti, particolari, mai uguali a quelle dei civili, forse i suoi aiutanti, senza i quali i suoi piani sarebbero destinati a rimanere vane speranze, o forse quella costante, affamata idea di riscatto che lo anima. In Super Fly c’è tutto questo e forse molto di più.

C’è un particolare che però rende il personaggio interpretato da Ron ‘O Neal nel 1972, diverso dagli altri suoi colleghi: la sua vendetta, il suo riscatto ha primariamente motivi strettamente personali, e solo dopo si amplia agli interessi di una comunità ergendosi ad anti-eroe della blaxploitation, genere cerniera del cinema americano negli Anni ’70-’80

Super Fly è l’antieroe della blaxploitation

Super Fly diventa dunque eroe comunitario inconsapevolmente. Per di più, la sua ricerca di vendetta, riscatto passa attraverso azioni tutt’altro che nobili come invece la liturgia dei supereroi imporrebbe: egli, infatti, sbarca il lunario spacciando droga!.

Temi del genere dei fiorenti ’70 avrebbero fatto accapponare la pelle di qualunque produttore prostrato al politically correct, ciononostante il nero dalle vesti sgargianti è riuscito ad ergersi bandiera di una folta schiera di afroamericani che in quel periodo lottavano per il riconoscimento dei loro diritti civili (da qui l’etichetta di Blaxploitation, nata dalla crasi di black “nero” ed exploitation “sfruttamento”.

Super Fly, il remake targato Sony

Ora la Sony sarebbe a lavoro su un remake del film, che annovera tra le maestranze coinvolte anche Alex Tse sceneggiatore di Watchmen. Il più stretto riserbo gravita invece attorno al nome del regista che siederà dietro la macchina da presa del reboot.

Super Fly, il remake Sony va ad arricchire un immaginario già ampiamente radicato

Dopo l’uscita del primo film, nel 1972, l’anno successivo viene realizzato un sequel dal titolo “Super Fly TNT” e nel 1990 un’altra pellicola, chiusura dell’ideale trittico, “Il ritorno di Super Fly”, diretto dal produttore originale del film, Sig Shore.

 

Leggi anche