Svizzera-Spagna 2-4 (D.C.R): agli Elvetici non riesce la doppia impresa

Prima PaginaSvizzera-Spagna 2-4 (D.C.R): agli Elvetici non riesce la doppia impresa

La Spagna conquista la semifinale di Euro2020 nel match contro la Svizzera vincendo ai calci di rigore. Gli Elvetici escono a testa alta

La Spagna batte la Svizzera nella prima delle gare valevoli per i quarti di finale di Euro2020 e stacca il pass per la semifinale, dove affronterà la vincente di Belgio-Italia. Gli Elvetici non riescono nella doppia impresa (dopo aver eliminato la Francia) cedendo il posto alle Furie Rosse

Il match inizia subito con il possesso palla della Spagna e all’8′ arriva il goal del vantaggio firmato Jordi Alba su calcio d’angolo di Koke. Il pallone esce dall’area di rigore e su di esso arriva il terzino che batte Sommer con un tiro al volo di sinistro. Decisiva, va precisato, la deviazione di Zakaria.

A parte il goal la prima frazione di gioco non riserva grandi emozioni. Le Furie Rosse hanno il controllo del gioco, fanno possesso palla e si rendono pericolosi più volte degli avversari. La Svizzera, dal canto suo, tenta di non chinare il capo e si affida alle ripartenze ma senza mai impensierire troppo la retroguardia spagnola.

Nel secondo tempo gli Elvetici sembrano entrare in campo con uno spirito diverso e dal 60′ aumentano la pressione sulla Spagna. Interessante il tentativo di Zuber al 64′, che triangola con Ruben Vargas e nell’area piccola tira con la punta del piede. Il numero 14 trova però la risposta di Simón Unai respinge in corner.

La Svizzera non si arrende, però, e al 68′ arriva la rete del pareggio messa a segno da Shaqiri, complice un errore della difesa spagnola. Laporte, infatti, colpisce Pau Torres nel tentativo di allontanare il pallone. Quest’ultimo finisce sui piedi di Freuler che serve Shaqiri il quale batte Unai Simon con un destro di precisione.

Gli elvetici hanno avuto una scossa riuscendo a trovare l’1-1 ma al 77′ arriva una doccia fredda: l’arbitro espelle Freuler per un intervento in scivolata su Gerard Moreno. La Svizzera va quindi ai tempi supplementari in 10 uomini, dopo che i 90′ si sono conclusi in parità e con azioni da ambo le parti per cercare il vantaggio.

Il primo tempo supplementare si apre con la Spagna all’attacco. La Svizzera invece sembra più intenzionata a difendere il risultato per arrivare ai rigori, senza rischiare di scoprirsi troppo. A tal fine decisivo è il contributo di Sommer, che chiude lo specchio della porta alle Furie Rosse con importanti interventi. In particolare uno al 101′ su Gerard Moreno, che nell’area piccola calcia al volo a tu per tu con il portiere svizzero che ha i riflessi pronti.

Anche nel secondo tempo supplementare è la Spagna ad avere il controllo della gara e tentare di portarsi in vantaggio. Al 110′ altro pericolo per la Svizzera, ancora una volta ben contenuto: Llorente servito rasoterra prova il tiro ma Rodríguez si immola in scivolata e devia. Al 111′ è Dani Olmo a tentare la conclusione da fuori, ma Sommer para. Poi ci prova Busquets al 116′ di testa ma Sommer para ancora.

Dopo 120 minuti sono i calci di rigore a decidere che la Spagna è la prima semifinalista di Euro2020. La Svizzera sbaglia troppe volte dal dischetto e dice addio ad Euro2020.

TABELLINO

MARCATORI: 8′ Jordi Alba (Spa); 68′ Shaqiri (Svi)

SVIZZERA (3-4-2-1): Sommer; Elvedi, Akanji, Rodriguez; Widmer (100′ Mbabu), Freuler, Zakaria (100′ Schar), Zuber (90’+2 Fassnacht); Shaqiri (81′ Sow), Embolo (23′ Ruben Vargas); Seferovic (81′ Gavranovic). A disp.: Mvogo, Kobel, Benito, Fernandes, Comert, Lotomba. Ct. Petkovic

SPAGNA (4-3-3): Unai Simon; Azpilicueta, Pau Torres (113′ Thiago Alcantara), Laporte, Jordi Alba; Koke (90’+1 Marcos Llorente), Busquets, Pedri (119′ Rodri); Ferran Torres (91′ Oyarzabal), Morata (54′ Gerard Moreno), Sarabia (46′ Dani Olmo). A disp.: De Gea, Sanchez, D. Llorente, Garcia, Gaya, Traoré. Ct. Luis Enrique

ARBITRO: Olive (ING)

AMMONITI: Widmer (Svi); Laporte (Spa)

ESPULSI: 77′ Freuler (Svi) per rosso diretto.

Lorenzo Vitale
Studente di Giurisprudenza all'Università di Salerno, aspirante Pubblico Ministero. Tra le mie passioni ci sono lo sport, la scrittura e il giornalismo d'inchiesta. Mi interesso particolarmente ai casi di cronaca nera irrisolti. Credo sia importante fare informazione per indurre alla riflessione, così da stimolare nelle persone lo sviluppo di un pensiero critico.

Covid-19

Italia
87,285
Totale di casi attivi
Updated on 31 July 2021 - 20:05 20:05