cinema teatri

Il 26 aprile oltre ristoranti e bar riapriranno anche cinema, teatri e musei lo annuncia il ministro della cultura ad un incontro online

Tra le tante riaperture pensate dal Governo ci sono anche quelle di teatri, cinema e musei che riapriranno con qualche giorno d’anticipo rispetto alla data prevista. Ad annunciarlo è stato il Ministro della Cultura Dario Franceschini. “Abbiamo da poco finito una cabina di regia che ha discusso lungamente a Palazzo Chigi. Dal 26 aprile, con qualche giorno di anticipo rispetto all’ipotesi dei primi di maggio, potranno riaprire teatri, cinema, musei e eventi all’aperto con misure di limitazione della capienza che conoscete e che abbiamo lungamente discusso con le categorie e gli esercenti”.

Potrebbe interessarti:

“Io ho discusso con il Cts soprattutto per avere un allargamento della partecipazione per gli eventi all’aperto” – ha aggiunto il ministro – “Penso che le risposte arriveranno a breve, sicuramente prima del decreto legge. Sarà possibile lavorare a un’estate con una maggiore elasticità al chiuso e una maggiore disponibilità per gli eventi all’aperto. Io vorrei ci fosse, anche mettendo qualche misura di sicurezza in più, un allargamento del numero di spettatori all’aperto“.

“Abbiamo bisogno tutti di un’estate con piazze e strade che compatibilmente con la sicurezza siano pieni di spettacolo, musica, danza e prosa”- ha poi rivelato il ministro. Franceschini ha concluso il discorso tenuto all’incontro online organizzato dal Pd sulla situazione dello spettacolo mostrando piena solidarietà a quanti lavorano dietro ai cinema, teatri e musei.

Letture Consigliate