terremoto, indonesia
pixabay

Questa mattina, alle 4.50 italiana, è stata registrata una scossa di terremoto in Friuli, avvertita anche al confine tra Italia e Slovenia

A pochi giorni dall’ultimo evento tellurico, è stata registrata questa mattina alle 4.50 ora italiana una nuova scossa di terremoto in Friuli.

La Sala Sismica dell’Ingv di Roma ad una profondità di sette chilometri, mentre l’epicentro è stato individuato nella città slovena di Plezzo, a diciassette chilometri dai Comuni in provincia di Udine di Taipana e Pulfero.

Il terremoto è stato avvertito anche nei Comuni italiani di Drenchia, Savogna, Resia, Chiusaforte e Grimacco.

La scossa, di magnitudo 4.2 della scala Richter, è stata avvertita distintamente sino in Veneto, nella zona del Cadore (che a breve diventerà il set di una nota fiction Rai).

Fortunatamente, al momento non si registrano danni a cose o persone.

Quella di stamattina è l’ultima scossa in Friuli nel giro di pochi giorni: lo scorso 13 Luglio ne erano state registrate quattro a distanza ravvicinata (la più potente pari a 3.5 gradi della scala Richter), tutti con epicentro nel Comune di Forni di Sotto (Udine).

Anche in quel caso, non si sono registrati danni alla popolazione o alle cose; i sindaci dei Comuni più prossimi all’epicentro, hanno comunque disposto il controllo dello stato delle strutture comunali.