Terremoto a largo di Siracusa magnitudo 3.7



Terremoto

La scossa di terremoto ha interessato questo pomeriggio la Sicilia. Il sisma si è registrato in mare vicino alla costa siracusana

La sala sismica dell’Ingv ha registrato un terremoto di magnitudo 3.7 alle ore 17.28 di oggi giovedì 2 luglio nella zona della costa siracusana. Un sisma  distintamente avvertito dalla popolazione locale. Subito molto numerose le segnalazioni di cittadini registrate anche da haisentitoilterremoto.itstrumento online dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia per una prima raccolta di informazioni direttamente dai cittadini.

Secondo le rilevazioni dei sismografi la scossa di terremoto che ha raggiunto un’intensità di 3.7 della scala richter si è verificata ad una profondità di 14 chilometri. Dalle prime informazioni sembra che fortunatamente non risultano danni ma molta gente a Siracusa è scesa in strada per paura. Un forte boato avrebbe anticipato il sisma.

I sismi in Sicilia nella storia

La Sicilia è un territorio storicamente ad alto rischio sismico, nel passato grandi terremoti hanno devastato la regione. Nel 1693 il terremoto della Val di Noto proprio a largo di Siracusa ebbe una magnitudo stimata di 7.3 gradi della scala richter. Si trattò di uno dei terremoti più disastrosi della nostra storia. Sempre in Sicilia nel 1908 una scossa di 7.2 gradi devastò le città di Messina e Reggio Calabria. Secondo fonti storiografiche il terremoto fu seguito anche da uno tsunami causato da una frana sotterranea durante la scossa.

Leggi anche