Tommaso Paradiso: “Ma lo vuoi capire?” testo e significato



Tommaso Paradiso - Ma lo vuoi capire
Immagine dal profilo Instagram

Da oggi è disponibile su tutte le piattaforme digitali il nuovo singolo di Tommaso Paradiso che si intitola “Ma lo vuoi capire?”. Scopriamo insieme il testo e significato

Tommaso Paradiso è tornato, dopo il successo straordinario dei brani “I nostri anni” e “Non avere paura”, con un nuovo singolo dal titolo “Ma lo vuoi capire?” scritto insieme a Dario Faini, in arte Dardust.

Ma lo vuoi capire?” è un brano che Tommaso Paradiso canta con rabbia, con un inciso che “urla” frasi come “Oh ma lo vuoi capire? Si o no? Che senza di te trascino male anche la spesa?“. Frasi che ci colpiscono e ci fanno rendere conto come, a volte, l’assenza della persona amata, può lasciarci un senso di vuoto talmente grande che facciamo fatica anche a fare le piccole cose.

View this post on Instagram

A domani❤️

A post shared by Tommaso Paradiso (@tommasoparadiso) on

Pochi giorni fa Elisa e Tommaso Paradiso hanno pubblicato il brano Andrà Tutto Benerealizzato dalla loro collaborazione durante le dirette su Instagram. Il singolo, uscito venerdì 10, accompagnerà la campagna istituzionale promossa dal Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo per incentivare le donazioni per affrontare l’emergenza Covid–19.

TESTO

Mi diverto solitamente dopo le 18
la mattina invece beh, la mattina è quello che è

Sono a letto che cerco il pensiero giusto
per mettermi le scarpe
e muovermi nel mondo

Cos’è che hai? Perché scappi via così in fretta?
Oh, ma lo vuoi capire che senza di te pure il vino buono sa di aranciata?
e che la notte non sa di niente
non prende gusto neanche il suono del piano
il rumore dei pini, l’odore del sole

Oh ma lo vuoi capire? Si o no?
Che senza di te trascino male anche la spesa?
che la marcia non entra, la chiave non gira, che questa sera
è solo un’altra sera che piove che piove che piove
un’altra sera che piove che piove che piove

O no?

Sono incerto, non so se sia alba o tramonto
scendere le scale o rimanere sdraiati in salotto
cos’è che hai? Perché non mi guardi neanche?

Oh, ma lo vuoi capire che senza di te pure il vino buono sa di aranciata?
e che la notte non sa di niente,
non prende gusto neanche il suono del piano
il rumore dei pini, l’odore del sole

Oh ma lo vuoi capire? Si o no?
Che senza di te trascino male anche la spesa
Che la marcia non entra, la chiave non gira,
che questa sera è solo un’altra sera che piove che piove che piove

E se torni ci guardiamo pure un film
di quelli che fanno piangere
e se ti va ci spariamo pure un drink

Oh ma lo vuoi capire? Che senza di te pure il vino buono sa di aranciata
e che la notte non sa di niente
non prende gusto neanche il suono del piano
il rumore dei pini, l’odore del sole

Oh ma lo vuoi capire? Si o no?
Che senza di te trascino male anche la spesa
che la marcia non entra, la chiave non gira, che anche questa sera
è solo un’altra sera che piove che piove che piove
un’altra sera che piove che piove

O no?

Leggi anche