“Triste”: testo e significato del nuovo singolo di Sfera Ebbasta con Feid

HomeMusica“Triste”: testo e significato del nuovo singolo di Sfera Ebbasta con Feid

Da pochi istanti è online il nuovo singolo di Sfera Ebbasta “Triste” in featuring col rapper colombiano Feid: ecco testo e significato

L’attesa è stata finalmente ripagata: Sfera Ebbasta è tornato con un nuovo singolo dal titolo “Triste” in collaborazione col rapper colombiano Feid.

Sfera non si faceva sentire da tanto da quando ha rilasciato il suo ultimo lavoro ossia “Famo$o” ma comunque non ci ha lasciato a digiuno questa estate con dei featuring riuscitissimi come “Mi fai impazzire” insieme a Blanco e da poco “Tu mi hai capito” con Madame. I suoi fan attendevano un suo ritorno da main singer ed ecco Triste, annunciato a sorpresa su Instagram.

Testo

Se le jodieron los chakras
Y olvidarlo es tan cabrón, que hasta se abrió un Snapchat
Anda subiendo stories al garete de jangueos en casa
Prendiendo melaza, yeah
Y subiendo los cuadros de preguntas en el Insta, a ver qué pasa
Il cielo è pieno di stelle, se vuoi prendine una
Ho la testa tra le nuvole ed i miei piedi per terra qua sotto la luna
Lo so che i tuoi occhi hanno pianto, non avere paura
Ti proteggеrò io
Tu che hai il cuore congelato, sì, proprio comе il mio
Tu verso altro vino

Quando tramonterà, scapperemo via
Le altre non sanno cosa sento, solo tu sei mia
Yo sé que estás triste y vacía
Hoy prendamos este leño, y yo te enseño cómo tú lo olvidas

Nunca lee los mensaje’, pero
Cuando le escriben cómo estás, ella dice como siempre
Y cuando se tira fotos, enseña los diamantes, pero ya nunca los dientes
Es que un polvo como ella te juro que no se olvida
Baby, yo quiero entender por qué estás triste y vacía

Quando tramonterà scapperemo via

Le altre non sanno cosa sento, solo tu sei mia

Yo sé que estás triste y vacía

Hoy prendamos este leño, y yo te enseño cómo tú lo olvidas

Sorridi solo su Insta, però mai dal vivo

Si capisce che sei triste guardando il tuo viso

Lui ti compra con le Visa, señorita

Mentre fissi quell’ anello sul tuo dito

Oh, no, no, baby, scappa con me

Ho due posti in prima classe, non so la destinazione

Dici per me è OK, se siamo io e te

Le nostre labbra umide, volando sulle nuvole

Amenecerá y mañana será otro día

Perreándote yo te caliento, por si el cora se te enfría

Yo sé que estás triste y vacía

Hoy prendamos este leño, y yo te enseño cómo tú lo olvidas

Quando tramonterà scapperemo via

Le altre non sanno cosa sento, solo tu sei mia

Yo sé que estás triste y vacía

Hoy prendamos este leño, y yo te enseño cómo tú lo olvidas

Antonio D'Amore
Mi chiamo Antonio, vivo a Nocera Inferiore in provincia di Salerno e studio Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. "Tutto ciò che abbiamo sono le connessioni che ci creiamo."

Covid-19

Italia
79,368
Totale di casi attivi
Updated on 14 October 2021 - 20:41 20:41