Turchia, Erdogan è pronto ad invadere la Siria



Turchia
Immagine da Pixabay

Il presidente Erdogan lancia un’operazione nel nord della Siria contro i curdi. La Turchia è pronta ad invadere lo Stato al fianco dell’America

Si prospetta una clamorosa battaglia. La Turchia ha ufficialmente lanciato un’imponente operazione militare in Siria per creare una zona sicura nel nord del Paese e favorire il ritorno su base volontaria dei rifugiati siriani in patria. Nel mirino ci sono i curdi dell’YPG, che hanno combattuto al fianco degli Stati Uniti nella guerra contro l’ISIS. Le truppe americane si ritireranno dal confine e resteranno a guardare, fornendo un assist al presidente Recep Tayyip Erdogan. La Casa Bianca ha confermato le intenzioni degli USA.

Le forze statunitensi non sosterranno né saranno coinvolte nell’operazione e le truppe USA, che hanno sconfitto il califfato territoriale dello Stato islamico, non saranno più nelle immediate vicinanze.” ha affermato la Casa Bianca, senza fornire ulteriori dettagli sull’operazione turca.
Erdogan ha annunciato che l’operazione militare potrebbe iniziare da un momento all’altro: “Non possiamo più tollerare le minacce dei gruppi terroristi. La Turchia sta lavorando a una soluzione per estradare nei Paesi d’origine i miliziani dell’Isis. Questi sono detenuti nelle carceri del nord-est della Siria, non appena avrà preso il controllo dell’area dai curdi dell’Ypg.

A questo punto, non abbiamo altra scelta che continuare sulla nostra strada.” ha poi proseguito il presidente turco.
Non esiteremo a trasformare qualsiasi attacco non provocato in una guerra totale.” ha poi concluso.

Già lo scorso Dicembre Trump aveva annunciato di voler richiamare a casa le truppe dispiegate in Siria, nonostante la contrarietà dei suoi consiglieri.

Leggi anche