italia under 21
Foto: Twitter NZS FA Slovenia

Serata quasi perfetta per l’Italia Under 21 di Nicolato: successo netto contro la Slovenia ma ennesimo, inutile, cartellino rosso rimediato dagli azzurrini

Dopo due pareggi e ben 4 cartellini rossi, l‘Italia Under 21 guidata da Nicolato si presenta a Lubiana per l’ultimo turno della fase a gironi: secco 4 a 0 sui padroni di casa della Slovenia e pass per l’accesso alla fase finale dell’Europeo.

Potrebbe interessarti:

Il tecnico degli azzurrini deve rinunciare a Scamacca, Rovella e Tonali squalificati e si affida all’inedita coppia Raspadori-Cutrone in attacco.

L’inserimento di una seconda punta come il veloce avanti del Sassuolo porta fin dalle prima battute del match i suoi frutti: al 10′ è già vantaggio Italia con Giulio Maggiore, bravo a chiudere in rete di sinistro una scellerata respinta della retroguardia slovena.

Il ritmo dei ragazzi di Nicolato è tamburellante e prima Raspadori in contropiede e poi lo stesso Cutrone dal dischetto schiantano i padroni di casa e al 25′ il risultato è già sul 3 a 0.

E’ lo stesso capitano azzurro ad avere la chance di allungare ancora su penalty ma il secondo tentativo viene intercettato da Vekic in allungo.

Errore che evidentemente non va giù all‘ex centravanti del Milan che 5 minuti nella ripresa e scarica una rasoiata all’incrocio dei pali: esecuzione balistica di altissimo livello e doppietta personale per Cutrone.

La differenza di valore tecnico tra le due rose appare abissale nella serata di Lubiana e sono tanti i tentativi non sfruttati dagli azzurrini nel secondo tempo per dilagare: in almeno un paio di occasioni il numero 10 dell’Italia non sfrutta la sua proverbiale cattiveria agonistica per centrare la storica tripletta.

Anche in una serata tutto sommato tranquilla dal punto di vista disciplinare, i ragazzi di Nicolato riescono a complicarsi la vita con l’ennesima espulsione della campagna europea: è ancora Marchizza, al secondo rosso del torneo, a venir spedito sotto la doccia anzitempo.

Termina con un secco 4 a 0 l’impegno nei gironi dell’Italia: solo domani si scoprirà chi tra Portogallo, Croazia e Svizzera affronterà gli azzurrini nel primo turno a eliminazione diretta che si disputerà a fine maggio.

Letture Consigliate