USA
pixabay

Negli USA il contagio da Covid-19 colpisce anche i gorilla dello zoo di San Diego, per ora almeno due esemplari sono positivi al test

Negli USA nelle ultime ore lo zoo di San Diego e il governatore della California Gavin Newsom hanno reso noto che almeno due gorilla, residenti presso lo zoo della città californiana, sono risultati positivi al Covid-19. Alcuni animali stanno mostrando dei sintomi e si sospetta siano stati infettati da un membro dello staff, probabilmente asintomatico.

La diffusione del contagio

Tutto è iniziato lo scorso mercoledì, quando due gorilla hanno iniziato a tossire. Un test preliminare nel gruppo ha evidenziato la presenza del virus venerdì e l’US Department of Agriculture ha confermato la positività degli animali l’11 gennaio. Secondo una dichiarazione rilasciata dal bioparco, i gorilla vivono nello zoo come una famiglia, per questo motivo si crede che tutti i membri siano esposti al virus. In questo momento gli esemplari contagiati e tutti gli altri sono sotto stretta osservazione.

Le condizioni dei Gorilla contagiati

Fatto salvo per tosse e congestione, i gorilla stanno bene – ha dichiarato Lisa Peterson, executive director del San Diego Zoo Safari Park – tutto il gruppo rimane in quarantena e sta sia mangiando che bevendo. Siamo fiduciosi in una completa guarigione”. Lo zoo è chiuso dai primi giorni di dicembre 2020 a causa dell’aggravarsi della pandemia negli USA. La California sta affrontando una forte ondata di contagi, con quasi 5.000 pazienti in terapia intensiva riscontrati lo scorso lunedì.