lamantino trump
Immagine da Pixabay

Orrore in Florida, dove un lamantino con la scritta “TRUMP” incisa sul dorso è stato avvistato nella contea di Citrus. Si indaga sulle responsabilità

Sono state avviate le indagini per risalire alle responsabilità di quanto scoperto in Florida e più precisamente nella contea di Citrus. Sul dorso di un lamantino, che stava nuotando nel fiume Homosassa, sono state infatti notate delle incisioni che vanno a formare la parola “TRUMP“. La notizia ha generato sconcerto tra la popolazione e le Forze dell’ordine, che da subito si sono messe sulle tracce dei colpevoli. Indignazione anche da parte dell’US Fish and Wildlife Service che chiede chiarezza. Secondo quanto riferito dall’agenzia, fortunatamente il lamantino non sembrava ferito e la parola era stata impressa nelle alghe sul suo corpo.

Potrebbe interessarti:

L’episodio avviene in un momento particolarmente delicato per la politica statunitense. In seguito all’occupazione di Capitol Hill da parte di alcuni estremisti seguaci di Trump, il Presidente degli Stati Uniti è stato sommerso da una vera e propria tempesta mediatica e non.

Una specie protetta

I lamantini rappresentano una specie vulnerabile, perciò tutelata dalla legge statale e federale. Fino all’anno 2017 rientravano nell’elenco delle specie in via di estinzione, ma sono state declassate a specie minacciate, in seguito all’aumento della popolazione.

I lamantini si muovono lentamente, il che li ha resi vulnerabili alle reti da pesca, ai motori dei motoscafi e all’interazione umana.
La creatura è sotto gli scudi del National Marine Mammal Protection Act del 1972 e dell’Endangered Species Act del 1973 e del Florida Manatee Sanctuary Act del 1978. La condanna federale per molestie a un lamantino è punibile con una multa di $ 50.000 e fino a un anno di prigione, secondo la Florida Fish and Wildlife Conservation Commission.

Fish and Wildlife si è dunque posta in prima linea per l’identificazione dei responsabili di quanto avvenuto.

Letture Consigliate