vaccini open day
Immagine da Pixabay

Continua il successo degli open day dei vaccini anti Covid. Non tutte le regioni hanno aderito, ecco chi prosegue con celerità e chi invece frena

Continuano e si moltiplicano gli open day dei vaccini anti Covid. Tra le regioni c’è chi ha fatto il pieno di appuntamenti nel weekend e chi invece dice no. Ecco l’elenco città e delle regioni più attive e chi invece si mostra ancora ostile agli open day.

Potrebbe interessarti:

A Napoli vaccini ai residenti all’estero

Da mercoledì 9 giugno a domenica 13, per i cittadini iscritti all’Aire, l’Anagrafe degli italiani residenti all’estero, sarà possibile accedere agli open day. Questo è il calendario dei vaccini che si terranno presso l’hub della stazione marittima al molo Angioino, con accesso libero e senza prenotazione in piattaforma.

Mercoledì 9 giugno, cognomi dalla A alla D; giovedì 10 giugno, cognomi dalla E alla L; venerdì 11 giugno, dalla M alla P; sabato 12 giugno, cognomi dalla Q alla Z; domenica 13 giugno, qualsiasi lettera. In tutti e cinque giorni le operazioni si svolgeranno dalle ore 8 alle 18.

Open day di vaccini con Pfizer

Sempre a Napoli, alla stazione marittima si sta tenendo la tre giorni di open day di vaccini con Pfizer: dal 5 al 7 giugno, per i cittadini dai 60 ai 79 anni. Questa azione è invece aperta ai soli cittadini residenti a Napoli. Per prenotare basta collegarsi al link opendayvaccini.soresa.it e compilare i campi a disposizione.

La Sicilia apre gli open day di vaccini con Astrazeneca

La Sicilia apre la tre giorni di vaccini AstraZeneca/VaxZevria, in fascia serale. Si potrà accedere senza prenotazione con l’obiettivo di accelerare ulteriormente la campagna vaccinale degli over 18. Dal 6 all’8 giugno, dalle 19 alle 24, tutti i cittadini dai 18 anni in su, potranno vaccinarsi negli hub , Fiera del Mediterraneo di Palermo compresa.

Nel Lazio via agli junior open day

Nel Lazio si parla di junior open day dedicati ai ragazzi tra i 12 e i 16 anni. A partire da domenica 6 giugno, a Rieti, con le prime 120 dosi di Pfizer. Per la prenotazione bisogna rivolgersi, al pediatra di libera scelta o al medico di medicina generale da cui il paziente è assistito. L’adesione ha superato le iniziative e si è reso necessario correre ai ripari, raddoppiando il numero delle dosi previste.

Basilicata, vaccini e maturità

Il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, ha previsto la posibilità per i maturandi di accedere alla vaccinazione. Entro martedì prossimo gli studenti che si apprestano ad affrontare la maturità avranno a disposizione open day” per ricevere il vaccino monodose. Così facendo gli studenti potranno diplomarsi in presenza.

Open day a Teramo per gli universitari

Gli studenti iscritti all’Università degli studi di Teramo, potranno vaccinarsi a partire da oggi lunedì 7 giugno. L’Università ha aperto una propria piattaforma a cui si sono già iscritti in circa 1.600. I vaccini con i relativi open day seguiranno venerdì 18 e giovedì 24 giugno.

In Puglia vaccini agli over 40

Da domenica 6 giugno, a Foggia e provincia via ai vaccini. Possono usufruirne le persone con almeno 40 anni nate prima del 31 dicembre 1981, che abbiano già una prenotazione e intendono anticipare o che non hanno ancora aderito alla campagna vaccinale.

A Torino si vaccinano gli over 30

E’ terminata ieri, 6 giugno, ed è iniziata venerdì 4 giugno 2021, la campagna vaccinale “last minute” al Valentino, a Torino. L’ospedale da campo è stato convertito e i cittadini over 30 hanno potuto accedere alla vaccinazione. Questa iniziativa speciale verrà riproposta nei prossimi fine settimana sempre con la formula venerdì, sabato domenica.

In Veneto no agli open day

Tra le regioni che hanno detto no spicca il Veneto di Luca Zaia. La Regione non farà open day per la somministrazione dei vaccini AstraZeneca e Johnson&Johnson, come ha precisato il governatore. Il leghista ha spiegato così la decisione assunta: “Senza un’indicazione chiara da Aifa, che al momento raccomanda l’utilizzo solo per gli over 60, noi questa responsabilità non ce la prendiamo e non la facciamo prendere neanche ai cittadini con la liberatoria”.

In Lombardia i vaccini non sono necessari

La Lombardia non ha bisogno degli open day. A dirlo è Letizia Moratti, vicepresidente di Regione Lombardia e assessore al Welfare. “Non abbiamo bisogno di fare degli open day ad hoc perché il 2 giugno apriamo le prenotazioni per tutti gli over 16”. Quindi la Lombardia si aggiunge al Veneto e si mostra ostile al concept di successo degli open day.

Letture Consigliate