AstraZeneca ema finlandia vaccino reithera
immagine da pixabay

Stop alla sperimentazione del vaccino Reithera, Corte dei Conti: “Investimento incompatibile con le finalità generali perseguite”

Una settimana dopo aver bloccato la sperimentazione del vaccino Reithera che era nella fase 2 della sperimentazione la Corte dei Conti pubblica i documenti contenenti le motivazioni della sospensione.

Potrebbe interessarti:

Nei documenti depositati dalla Corte dei Conti si legge che il programma di sperimentazione del vaccino Reithera “prevedeva un progetto di investimento finalizzato all’ampliamento dello stabilimento produttivo e un progetto di ricerca industriale e sviluppo sperimentale. La sezione- pertanto -ha ritenuto il progetto di investimento proposto inconciliabile con la condizione posta dall’art. 15, comma 1, del DM 9 dicembre 2014, secondo cui le spese sono ammissibili ‘nella misura necessaria alle finalità del progetto oggetto della richiesta di agevolazioni’ e non, come invece risulta dal progetto presentato, per le finalità generali – produttive o di ricerca, anche per conto terzi – perseguite da Reithera, né per le ancor più generali finalità di rafforzare la consistenza patrimoniale dell’impresa”.

In tal senso la Corte dei Conti ha giudicato il progetto di investimento incompatibile con le finalità generali perseguite. Intanto il direttore dell’Inmi Spallanzani, ospite di ‘Agorà su Rai3 Francesco Vaia ha dichiarato: La fase 3 della sperimentazione del vaccino dipende da Reithera e dagli investimenti. Aspettiamo oggi le motivazioni della decisione della Corte dei Conti, ma siamo pronti a riprendere nostro lavoro. La ripresa della sperimentazione dovrà però essere valutata da chi finanzia lo studio. Come Spallanzani siamo pronti e disponibili.

Letture Consigliate