Vaiolo delle scimmie: il primo decesso, un veterinario cinese

AttualitàVaiolo delle scimmie: il primo decesso, un veterinario cinese

Un nuovo virus riscontrato in Cina, il vaiolo delle scimmie, ha causato la prima vittima. Si tratta di un veterinario cinese

Monkey B Virus (BV), il vaiolo delle scimmie. Così è stato denominato il nuovo virus rinvenuto nei primati e che nei mesi scorsi, per la prima volta (almeno in maniera clinica e, in questo caso, fatale) si è diffuso all’uomo. Si tratta di un virus appartenente alla classe degli alfaherpesvirus, enzootico nei macachi del genere Macaca. L’uomo colpito è un veterinario di Pechino, 53 anni, impiegato in un istituto di ricerca sui primati. Il veterinario aveva dissezionato due carcasse di macachi deceduti lo scorso marzo e aveva iniziato ad accusare i primi sintomi – nausea e vomito – il mese successivo.

Ad un esame del liquido cefalorachidiano era risultato positivo al BV ma tutti i familiari ed i collaboratori, fortunatamente, no. Nonostante diversi approcci terapeutici portati avanti in vari ospedali, il 27 maggio l’uomo è deceduto proprio a causa del vaiolo delle scimmie. La notizia è stata in questi riportata dal settimanale del Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie e riportata anche in Europa.

Questo virus è stato isolato per la prima volta nelle scimmie nel 1932 e da allora nessun caso clinico di vaiolo delle scimmie è stato riscontrato nell’uomo. Il virus si trasmette tramite contatto diretto p scambio di secrezioni, arrivando a contare una mortalità nel 70-80% dei casi.

Guido Isacco
Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti-Sezione Campania. Appassionato di scienza, arte e attualità. Collaboratore presso ZON.it, per il quale cura principalmente la rubrica HealthZon.

Covid-19

Italia
66,257
Totale di casi attivi
Updated on 26 July 2021 - 03:54 03:54