Virginia Raffaele, nel mirino di Matteo Salvini per “aver invocato Satana”



virginia raffaele

Virginia Raffaele accusata di satanismo per il suo sketch a Sanremo. Matteo Salvini si dice preoccupato: “È un fenomeno molto più vicino e più frequente di quanto si pensi”

Nelle ultime ore, Virginia Raffale si trova al centro di una strana polemica scatenatasi sul web a causa del suo sketch con il grammofono. 

L’esibizione incriminata è andata in onda al Festival della Canzone la scorsa settimana. Virginia nello sketch ha simulato delle distorsioni del suono, alterando magistralmente la sua voce e pronunciando per 5 volte il nome di Satana.

L’esorcista don Aldo Buonaiuto ha sollevato un polverone di polemiche pretendendo dall’attrice un chiarimento per “quella che apparirebbe una gag spiritosa ma poi stonata perché sembra non tenere conto della sensibilità di tante persone che soffrono a causa della presenza del maligno”.

Il Ministro Matteo Salvini, non potendo esimersi da commenti, ha condiviso ed espresso il suo giudizio sulle parole dell’esorcista su Facebook, appoggiando le preoccupazioni espresse da don Aldo Buonaiuto”.

La vicenda è così diventata una questione di natura politica, e oltre al commento del vicepremier, numerosi politici (Lega, Forza Italia e PD) hanno espresso aspre critiche contro Virginia.

Per il momento Virginia Raffaele non ha risposto all’attacco.

Leggi anche