Voli di Stato, la Corte dei Conti archivia procedura su Salvini



salvini Sondaggi
screenshot da diretta Facebook Matteo Salvini

I voli di Stato svolti da Matteo Salvini con velivoli di Polizia e Vigili del Fuoco sono, però, illegittimi. A stabilirlo è stata la stessa Corte dei Conti

Una grana in meno per Matteo Salvini e per il suo staff. I voli di Stato di Matteo Salvini e del suo staff, effettuati con velivoli della Polizia e del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, potrebbero essere illegittimi, anche se non hanno provocato nessun danno erariale. Questo scongiurerebbe, di fatto, la procedura, che è già stata archiviata dalla stessa Corte dei Conti del Lazio. Per il procuratore capo Andrea Lupi, però, nonostante non ci sia stato uno spreco di denaro, quei voli hanno rappresentato per il leghista un vantaggio.

Il tutto potrebbe tradursi in un’accusa d’abuso d’ufficio per l’ex ministro dell’Interno. I mezzi sarebbero velivoli acquistati “per finalità prettamente operative e non per il trasporto di autorità, neanche per agevolare lo svolgimento della loro attività istituzionale“, stando a quanto scritto nella richiesta di archiviazione trasmessa ai pm penali. Ora sarà la procura di piazzale Clodio a prendere in carico il fascicolo.

I velivoli sono stati acquistati per finalità prettamente operative e non per il trasporto di autorità, neanche per agevolare lo svolgimento della loro attività istituzionale. Alla luce di ciò, si ritiene illegittima la scelta di consentire l’uso dei menzionati velivoli per la finalità di trasporto aereo del Ministro e del personale al seguito. Non si può, però, dimostrare la sussistenza, nella fattispecie, di un danno erariale, né, a fortiori, di procedere a una sua quantificazione.” conclude la richiesta contro Salvini.

Leggi anche