D’Alema, entro novembre nome e simbolo della sinistra unitaria

D'Alema

A margine della festa di Sinistra Italiana, Massimo D’Alema ha annunciato entro novembre l’individuazione di un nome e simbolo unitario per le forze a sinistra del Partito Democratico

project adv

Penso che entro novembre dobbiamo stabilire nome e simbolo della nuova forza di sinistra” ha dichiarato Massimo D’Alema a chi chiedeva le prossime mosse della sinistra. Scioglie anche i nodi per quanto riguarda le modalità di costituzione del soggetto unitario. L’ex premier ha infatti proseguito: “Non penso a una riunione di segretari ma a un processo dal basso – aggiunge – con delegati a un’assemblea costituente e programmatica“. Dunque una forte democrazia interna, un processo di costituzione strutturato, per evitare l’ennesimo cartello elettorale.

D’Alema accoglie con favore le dichiarazioni recenti di Pisapia: “Penso che Pisapia abbia fatto una scelta molto chiara. Nessuno è in attesa di dichiarazioni, le ha già fatte. Adesso dobbiamo lavorare insieme per dare seguito a queste dichiarazioni“. E a chi lo incalzava sostenendo che Pisapia fosse stato ambiguo, ha risposto: “Ha detto che sto lavorando a una formazione politica alternativa al Pd, più chiaro di così, che doveva dire?“.

Proprio Pisapia ha detto alla Festa dell’Unità, a Imola, che l’obiettivo è sempre quello di recuperare gli elettori di sinistra delusi dal PD: “Dobbiamo recuperare i milioni di voti persi dal Pd. L’unica svolta possibile è che il Pd guardi a sinistra e non a destra, dicendo apertamente che il Pd non è autosufficiente e che il candidato non sarà il segretario del Pd. Perché se si vuole una coalizione si fanno le primarie. Se si dice che il candidato premier è il segretario significa voler andare avanti da soli, noi vogliamo andare avanti insieme“.

Procede quindi il processo di unificazione a sinistra, pur tra mille incertezze interne e con l’eventualità di una coalizione non ancora totalmente accantonata. Ma la prima sfida, ora, sarà far nascere un soggetto unitario strutturato che non sia una semplice lista elettorale come successo nei tentativi precedenti.

Video del giorno