Uragano Maria, ancora paura sui paesi già colpiti dall’uragano Irma

uragano maria

Uragano Maria, la nuova tempesta protrae il terrore sui Caraibi e i paesi già colpiti in precedenza da Irma

project adv

Dopo aver scongiurato la paura di Irma, a far tornare il terrore è l’ uragano Maria, una tempesta formatasi lo scorso 16 settembre e che in poco tempo ha acquisito sempre più potenza, evolvendosi da un innocuo livello 3 a una preoccupante categoria 5, la massima possibile, quando ha raggiunto l’isola di Dominica, nei Caraibi.

Secondo il National Hurricane Center (Centro Nazionale Uragani), nella mattinata di oggi 19 settembre l’uragano avrebbe perso potenza, venendo così declassato a categoria 4, con venti che superano i 250 chilometri orari, motivazione che però non basta a placare le preoccupazioni.

Sempre secondo il NHC, il percorso che Maria si attinge a imboccare è lo stesso che ha permesso a Irma di causare la morte a 84 persone e ingenti danni su gran parte della Florida e delle isole caraibiche.uragano maria

Dopo che il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha firmato il decreto per lo stato d’emergenza, le autorità francesi di Guadalupa hanno emesso l’ordine di evacuare le zone interessate a partire da oggi.

E mentre Maria si attinge a invadere le isole dell’America centrale, un altro uragano incute timore sulla costa orientale degli Stati Uniti: si tratta di José, di categoria 1, il quale sfiorerà il New Jersey tra le giornate di martedì e mercoledì, indebolendosi però durante la settimana.

Video del giorno