Il Presidente della Camera Fico risponde alle domande dei ragazzi su acqua pubblica e ambiente. La nostra redazione ha raccolto le sue considerazioni

“A nome di tutto il Festival la ringrazio per aver mantenuto la promessa di tornare a Giffoni”.

Con queste parole il Direttore Claudio Gubitosi ha accolto nella cittadella del cinema il Presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico.

A tre anni dalla sua prima visita in qualità di Presidente della Commissione parlamentare di Vigilanza Rai, Fico è tornato al Festival dove ha incontrato anche i giurati della sezione Masterclass.

Fico

Questo è un Festival necessario” ha esordito Fico. “Necessario perché permette ai giovani di interagire e confrontarsi senza distinzione di razza, sesso, cultura”.

E in un certo senso il Giffoni, da 48 edizioni sulla cresta dell’onda, può fungere da modello al Governo del Cambiamento.

“Occorre abbandonare la logica emergenziale nello scrivere le leggi e portare avanti ragionamenti lungimiranti, a prescindere dal mero consenso politico”.

Alle domande dei giurati in merito alle tematiche ambientali e all’acqua pubblica: “Come ho dichiarato, in questa legislatura io lego la mia presidenza all’approvazione di una legge vera e seria sull’acqua pubblica, come da referendum”.

E poi: “Altro tema a me caro è il mare. Purtroppo il Mar Mediterraneo è pieno di morti da molti, troppi anni. Urge un’Europa unita che pensi realmente a gestire il fenomeno migratorio, tenendo fuori interessi economici e finanziari. Al tempo stesso occorre preservare questa importante risorsa dall’inquinamento da plastica”.