8 Dicembre 2017 - 19:01

Di Maio, gli aiuti dalla Russia sono fake news

Secondo l’ex vice presidente degli USA Joe Biden, la Russia ha agito per manipolare il referendum costituzionale in Italia e si muove per sostenere Lega e M5S. Di Maio e Salvini si difendono: “Fake news”

“Abbiamo rifiutato gli aiuti pubblici italiani, figurarsi se abbiamo mai pensato di riceverne di stranieri. Noi facciamo da soli. Non abbiamo e non vogliamo e rifiutiamo categoricamente e assolutamente qualsiasi aiuto, di qualsiasi tipo, sia dallo Stato italiano sia da quelli stranieri. Se vinceremo è perché lo avranno deciso gli italiani.”

Così si difende il Movimento 5 Stelle dalle accuse dell’ex vice presidente degli Stati Uniti Joe Biden, che ha analizzato il ruolo della Russia nelle ultime campagne politiche del panorama internazionale, in Spagna, in Germania, in Francia e persino in Italia.

In questi giorni si sospetta che il Cremlino abbia messo mano nelle vicende politiche italiane, a partire dal referendum costituzionale.

Le teorie dell’americano Joe Biden

Biden, in un articolo dal titolo How to stand up to the Kremlin, pubblicato lo scorso 5 dicembre su Foreign Policy, sostiene fermamente che Putin abbia ideato una campagna interna e politica al fine di conservare il suo potere politico in Russia. Un potere politico molto fragile, come scrive la stampa americana, proprio come il consenso di cui gode nell’intero Paese. Quali sono le ragioni? Prima di tutto, come elenca Biden, difendersi dagli Stati Uniti, impedire ai Paesi confinanti di simpatizzare con gli americani e sovvertire le democrazie dell’occidente.

Di Maio e Salvini: “Sono solo fake news”

Luigi Di Maio, il candidato premier M5S interviene a proposito: “Possono convocare l’Onu e chiunque vogliono, per me sarebbe solo un passo in avanti. Finché non si mettono prove sul piatto, la smettano di usare questa scusa per spiegare perché il partito di governo ha perso tutte le elezioni. Per quello che riguarda il Movimento 5 Stelle è una fake news, finché non ci sono prove.”

Ad esporre la propria opinione riguardo lo scorso referendum e il destino politico italiano, Matteo Salvini della LegaRenzi ha perso il referendum e perderà le elezioni, perché gli italiani hanno buon senso, non perché lo vuole Putin. Un buon rapporto con la Russia è strategico per l’Italia e per le imprese italiane, le sanzioni contro Mosca sono una follia che toglieremo. Non perché lo dice Putin, ma perché è nell’interesse nazionale italiano. E lo faremo non perché qualcuno ci paga, ma perché è semplicemente giusto. Il resto è fake news.”