Foto: Twitter NBA Tv

In questi giorni era partita la votazione per indicare gli All-Star 2020/21 ma si è trovato l’accordo sullo svolgimento durante la pausa della regular season

Cambio in corsa in NBA per quanto riguarda gli All-Star Game 2021. La Lega infatti è tornata sui suoi passi è ha deciso di riportare in campo le stelle della stagione durante la pausa della regular season che è prevista dal 5 al 10 marzo. Lo stop delle partite era già stato indicato come All-Star Break, nonostante inizialmente fosse stata comunicata la sospensione causa Covid.

Potrebbe interessarti:

Nelle delle ultime due settimane però, le cose sono cambiate. In primis c’è stata l’apertura e la disponiblità da parte dei giocatori che sicuramente sanno quanto sia importante sia a livello economico che d’immagine disputare gli All-Star Game. Apertura che ha fatto si che la Lega e la NBPA, il sindacato che rappresenta i giocatori, si confrontassero e raggiungessero una decisione univoca.

Secondo un’indiscrezione di Shams Charania di The Athletic, dopo che Atlanta è stato individuato come uno dei posti ideali per mettere in piedi l’All-Star Game, si è arrivati agilmente alla conferma della notizia che già circolava: i migliori 24 talenti NBA scenderanno sul parquet il prossimo 7 marzo. Tutto da decidere e da confermare invece per l’eventuale nuova edizione della gara delle schiacciate e del tiro da tre punti.

Letture Consigliate