30 Agosto 2022 - 12:53

Andria, bullismo verso un ragazzino che si rifiuta di pagare

Altro episodio di bullismo consumatosi ai danni di un adolescente nella città di Andria. Stando a quanto trapela i bulli sono tutti minorenni

Bullismo

Un altro episodio di bullismo si è consumato nelle ultime ore. Questa volta l’ambientazione dell’ennesima triste storia di abusi e soprusi è Andria. La vittima è un ragazzino che si è rifiutato di cedere il proprio denaro ai bulli, i quali lo hanno ripagato con schiaffi e calci. L’accaduto si è consumato in un’attività commerciale del centro di Andria, venendo immortalato dalle telecamere a circuito chiuso della stessa. Le immagini, inoltre, mostrano che la violenza è proseguita all’esterno dell’esercizio commerciale, in quanto la vittima è riuscita a fuggire per strada venendo poi rincorsa dal gruppo di bulli. La Polizia di Stato ha acquisito i fotogrammi delle telecamere per avviare le indagini verso i bulli, che sembrano essere tutti minorenni.

Un altro episodio di bullismo, dunque, che richiama all’attenzione tutte le figure educative, come famiglia, scuola e qualunque altro ente o istituzione che interviene nella formazione di un minorenne. Non si può lasciare che episodi di violenza di ripetano giorno dopo giorno. E’ necessario attivarsi su più fronti per limitare questi atti di bullismo, partendo magari dalla sensibilizzazione nelle scuole con progetti che sappiano coinvolgere i ragazzi. Funzionale potrebbe essere, ad esempio, la collaborazione tra le istituzioni scolastiche e le forze dell’ordine.