Angelina Jolie su Instagram per parlare del popolo afgano

AttualitàAngelina Jolie su Instagram per parlare del popolo afgano

Angelina Jolie apre il suo primo account social: “Voglio condividere le storie e le voci di coloro che in tutto il mondo stanno combattendo per i loro diritti umani fondamentali”

L’attrice e attivista Angelina Jolie ha aperto una pagina Instagram. Dopo anni in cui ha dichiarato di non necessitare di una pagina social, questa volta la Jolie ha deciso di rompere il silenzio e alzare la voce sui temi a lei particolarmente cari.

Infatti, Angelina Jolie, famosa non solo per le sue doti recitative, ma anche per il suo grande attivismo sociale tant’è che è stata nominata ambasciatrice dell’UNHCR, non è restata certo indifferente a quanto è accaduto negli ultimi giorni in Afghanistan. Motivo per cui ha deciso di utilizzare il proprio potere e la propria influenza mediatica.

Dopo aver attivato il suo account, che in soli due giorni è stato seguito da 7,6 milioni di followers, l’attrice ha parlato della condizione del popolo afgano. E, in maniera pi specifica, delle condizioni delle donne in Afghanistan, le principali vittime della vittoria del regime dei Talebani.

Come primo post, la Jolie ha deciso di condividerle una lettera (clicca qui per leggerla) che le è stata inviata da una giovane ragazza afgana.

La lettera, o meglio, le parole della ragazza, che non lasciano spazio all’interpretazione, sono così lucide e dolorose allo stesso tempo: “Vivo in Afghanistan e prima dell’arrivo dei talebani, noi tutti potevamo andare a scuola o a lavoro. Noi tutti avevamo dei diritti ed eravamo in grado di difenderli. Ma loro sono arrivati, noi tutto abbiamo paura di loro e pensiamo che i nostri sogni siano scomparsi. Pensiamo che i nostri diritti siano stati violati. Non possiamo andare fuori. Studiare e lavorare è troppo lontano”.Alcune persone dicono che i talebani sono cambiati, ma io non lo credo perché hanno veramente un brutto passato”.

La lettera si conclude con un: “Abbiamo tutti perso la nostra liberà e siamo di nuovo imprigionati”.

“In questo momento, il popolo afgano sta perdendo la capacità di comunicare sui social media e di esprimersi liberamente. Quindi, ho deciso di utilizzare la piattaforma di Instagram per condividere le loro storie e le voci di coloro che in tutto il mondo stanno combattendo per i loro diritti umani fondamentali”– ha scritto l’attivista statunitense nella didascalia.

Inoltre, subito dopo, Angelina Jolie ha poi parlato della propria esperienza in Afghanistan, risalente a una ventina di anni fa: “Ero al confine con l’Afghanistan due settimane prima dell’11 settembre, dove ho incontrato i rifugiati afgani che erano fuggiti dai talebani. Questo è stato vent’anni fa. È disgustoso vedere gli afghani sfollati ancora una volta a causa della paura e dell’incertezza che hanno attanagliato il loro Paese. Spendere così tanto tempo e denaro, vedere così tanto sangue versato e tante vite perse solo per arrivare a questo, è un fallimento quasi impossibile da capire”.

Anche guardare per decenni come i rifugiati afghani – alcune delle persone più capaci al mondo – vengono trattati come un peso è disgustoso. Sapendo che, se avessero gli strumenti e il rispetto, farebbero così tanto per se stessi. E incontrare tante donne e ragazze che non solo volevano un’istruzione, ma lottavano per essa.

La Jolie ha poi concluso, aggiungendo: “Come le altre persone che si impegnano non mi girerò dall’altra parte. Continuerò a cercare dei modi per aiutare e spero che vi unirete a me”.

tiara
Nata a Caserta e studia Scienze della Comunicazione all'Università degli studi di Salerno. Le piace viaggiare in modo da poter scoprire sempre cose nuove. Grande appassionata di arte in tutte le sue forme, in particolar modo letteratura, cinema, pittura e fotografia. Con la scrittura spera di poter condividere le sue passioni.

Covid-19

Italia
116,342
Totale di casi attivi
Updated on 17 September 2021 - 08:55 08:55