Una forte scossa di terremoto di magnitudo 6.4 della scala Richter ha colpito l’Argentina nella serata di ieri

L’Argentina è stata nella serata di ieri, lunedì 18 gennaio 2021, epicentro di una forte scossa di terremoto. Il sisma, avvenuto a circa 800 chilometri dal confine con il Cile, è stato seguito da almeno altre quattro scosse di entità altrettanto forte. A tremare il territorio a Nordovest del Paese sudamericano. Al momento non si hanno notizie di feriti, ma sono diversi i crolli agli edifici registrati nella zona.

Il susseguirsi delle scosse

Il sisma di magnitudo 6.4 ha avuto epicentro a Pocito, nella provincia di San Juan, a circa mille chilometri da Buenos Aires e 800 dal confine con il Cile. La prima scossa, avvertita distintamente in una vasta parte dell’Argentina, è stata registrata poco prima della mezzanotte.

Erano le 23.46 (le 3.46 di oggi, martedì 19 gennaio, in Italia), e molti dei residenti sono stati sorpresi nel sonno. A seguire almeno altre quattro scosse, tutte di forte entità. Sono stati tanti gli abitanti della regione Argentina di Cuyo a scendere in strada perché spaventati dai movimenti di assestamento. La conta dei danni è ancora in corso ma, stando alle prime informazioni, molte abitazioni sono crollate e altrettante sono rimaste senza corrente elettrica.