Caso Armando Siri, Toninelli ritira le deleghe al sottosegretario



Armando Siri

Il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli ha disposto il ritiro delle deleghe di Armando Siri. Il sottosegretario è ufficialmente sotto inchiesta

Tanto tuonò che piovve. Lo scontro interno tra Lega e Movimento 5 Stelle si acuisce e diventa ogni giorno più drastico. Infatti, il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli ha disposto il ritiro delle deleghe di Armando Siri, il sottosegretario leghista sotto inchiesta per corruzione.

Tutto ciò è stato comunicato attraverso una nota da parte del Ministero: “Alla luce delle indagini delle procure di Roma e Palermo, con il coinvolgimento della Direzione investigativa antimafia di Trapani, il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, ha disposto il ritiro delle deleghe al sottosegretario Armando Siri, in attesa che la vicenda giudiziaria assuma contorni di maggiore chiarezza. Secondo il Ministro, una inchiesta per corruzione impone infatti in queste ore massima attenzione e cautela.

Dunque, si va ad una sorta di nuovo scontro tra Lega e Movimento 5 Stelle.

Leggi anche