Milan
immagine presa da pixabay

Con gli orobici già qualificati alla prossima Champions League, la 38° ed ultima giornata deciderà il futuro del Milan

Gara finale del campionato di Serie A, giornata numero 38. L‘Atalanta è ormai già stata ammessa alla prossima edizione della Champions League, e giocherà questa partita puramente per mantenere il secondo posto in classifica. Ambizioni diverse e maggiori per il Milan, che con questa match potrebbe cambiare il proprio futuro: se vincerà si qualificherà come la Dea alla prossima Champions, 8 anni dopo l’ultima partecipazione al torneo.

Potrebbe interessarti:

QUI ATALANTAGasperini opterà al suo classico 3-4-1-2 con Toloi, Romero e Djimsiti a difendere le retrovie davanti a Gollini. Maehle e Gosens sugli esterni (Hateboer non convocato), con De Roon e Freuler in regia; Malinovskyi avrà il compito di sostenere l’attacco, giocando da trequartista, composto dal duo Zapata e Muriel.

QUI MILAN – I rossoneri si giocano il tutto per tutto con la miglior formazione possibile. In porta ovviamente ci sarà Donnnarumma, difeso dal reparto arretrato Calabria – Kjaer – Tomori – Hernandez. Al centrocampo, Kessie e Bennacer daranno copertura e tempi, con una trequarti occupata a destra da Saelemaekers, al centro Calhanoglu ed a sinistra Brahim Diaz. Davanti assenze pesanti, con Ibrahimovic e Rebic fermi, giocherà come unica punta Leao.

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Romero, Dijmsiti; Maehle, De Roon, Freuler, Gosens; Malinovskyi; Muriel, Zapata. All.- Gasperini.

MILAN (4-2-3-1): G.Donnarumma; Calabria, Kjaer, Tomori, Hernandez; Bennacer, Kessié; Saelemaekers, Calhanoglu, Brahim Diaz; Leao. All.- Pioli.

Letture Consigliate